Ravenna, 9 marzo 2017 – A 80 anni pizzicato mentre portava al lavoro due giovani prostitute. E non era la prima volta che accadeva, tanto che per quanto contestatogli, l’uomo – difeso dall’avvocato Paolo Zoli – ieri mattina davanti al gup Piervittorio Farinella e al pm Stefano Stargiotti ha scelto di patteggiare un anno e quattro mesi di carcere e 300 euro di multa.

La vicenda si rifà alla notte del 21 gennaio 2015 quando l’80enne si era mosso da Porto Corsini, dove vive, aveva caricato le due lucciole, entrambe originarie dell’est europeo, e le aveva scortate fino alla piazzola dalla quale si offrivano agli automobilisti di passaggio.

Ma i carabinieri gli stavano dietro: tanto più che l’uomo già in altre occasioni si era messo nei guai per vicende simili. Ed ecco la contestazione: favoreggiamento della prostituzione.