‘COMUNICARE L’Innovazione: l’ingegno faentino per lo sviluppo del territorio’ è il titolo dell’incontro che si terrà giovedì prossimo alle ore 17.30 al Museo internazionale delle ceramiche di Faenza. L’iniziativa apre il ciclo di incontri promossi sul territorio regionale da Confcommercio-Imprese per l’Italia regionale assieme a QN il Resto del Carlino, nell’ambito delle celebrazioni dei 130 Anni dello storico Quotidiano.

IL PROGRAMMA prevede, in apertura, i saluti del sindaco faentino, Giovanni Malpezzi, di Paolo Caroli (presidente provinciale Ascom Confcommercio) e di Pietro Fantini (direttore regionale di Confcommercio-Imprese per l’Italia). La parola passerà, quindi, agli imprenditori Maurizio Fionda (Ceo di Diennea Srl), Carlo Visani (presidente di Tecla.it), Gianluca Giovannetti (Cio e Business process director Amadori), Roberta Padovani (titolare di Padovani Maioliche d’Arte), Bruno Camaggi (vice presidente VM Sistemi), Roberto Rondinelli (presidente Mpr Comunicazione integrata) e Francesco Carugati (direttore di Ascom Confcommercio Faenza).

Conduce l’incontro Andrea Degidi, responsabile della redazione de il Resto del Carlino Ravenna. Prima dell’incontro, dalle 16 alle 17, gli ospiti avranno la possibilità di partecipare a una visita guidata al Museo internazionale delle ceramiche. L’evento è realizzato con la collaborazione dell’Ascom Confcommercio provinciale e sarà l’occasione per portare in luce alcune delle esperienze imprenditoriali più vivaci e innovative nate sul territorio che, con la loro dinamicità, incarnano al meglio l’‘Ingegno’ e la creatività, tratti distintivi degli imprenditori faentini.

«Faenza è sempre stata rinomata per la sua componente artistica, culturale e in questi ultimi vent’anni anche tecnologica, per quanto riguarda le auto e le moto da corsa», dichiara il presidente Caroli. «Il grande pubblico non sa che in città esistono esperienze estremamente innovative, che sono eccellenze a livello nazionale e internazionale per quanto riguarda l’Innovation Technology. L’evento organizzato in collaborazione con il Resto del Carlino servirà a mettere in evidenza queste realtà e anche a dare una visione, una prospettiva, sulla direzione in cui sta andando la nostra società e quali saranno le tendenze e gli strumenti di comunicazione sia per le aziende che per le singole persone». Più in generale, il cilo ‘Smart Economy: verso un nuovo modello di sviluppo per l’Economia dei Servizi’ ha come obiettivo quello di portare sul territorio le tematiche dell’innovazione, della competitività e dei nuovi scenari di sviluppo che si aprono oggi per le imprese del terziario. Gli altri incontri sono in programma a Forlì e Ferrara.