Lido di Dante (Ravenna), 12 settembre 2017 – Malgrado l’estate stia ormai per terminare, si è sfiorato una tragedia: una giovane donna in difficoltà, aggrappata a un materassino gonfiabile in balia del vento, è stata salvata a Lido di Dante. La Capitaneria di Porto di Ravenna ha ricevuto la richiesta di soccorso questa mattina alle 10.35, sul numero blu 1530 dedicato alle emergenze in mare.

A causa delle sfavorevoli condizioni meteo-marine e della forte corrente, la donna era già stata spinta a circa mezzo miglio dalla costa. A soccorrerla sono stati la motovedetta Cp Sar 328, già in mare per attività di pattugliamento, e il battello veloce Gc B29, impegnato in un’analoga attività e per fortuna già molto vicino alla zona della segnalazione. Pochi minuti dopo, la donna in difficoltà – ormai stremata e in forte stato di panico e agitazione – è stata recuperata a bordo del battello per poi essere trasbordato sulla motovedetta per il rientro in porto a Marina di Ravenna.

La giovane donna, una polacca di 24 anni, pur spaventata ma in buone condizioni generali di salute, non ha avuto bisogno di alcuna assistenza medica. Ad attenderla in banchina, il suo fidanzato sempre di nazionalità polacca. Una paurosa avventura, finita bene.