Bagnacavallo (Ravenna), 20 novembre 2017 - Sono diversi gli utenti della strada sanzionati in questi ultimi giorni dal personale della Polizia Municipale durante la consueta attività finalizzata a tutelare la sicurezza urbana e stradale nonché a prevenire situazioni di rischio. In un caso è scattata pure una denuncia a piede libero.
 
Partiamo proprio da quest’ultimo episodio, avvenuto a Bagnacavallo, dove in seguito ad uno scontro tra una Bmw 320 e una Peugeot all’intersezione tra via Boncellino e via Marconi, gli agenti che fanno capo alla dottoressa Paola Neri hanno sottoposto all’etilometro il 35enne del posto che era al volante del ‘Bmw’. Test da cui è emerso un valore pari a 0.90 grammi di alcol per litro, ossia quali il doppio rispetto al consentito. All’uomo è stata ritirata la patente, mentre il veicolo è stato sottoposto a fermo ed è scattata una denuncia all'autorità giudiziaria.
 
Passando a Alfonsine, un minorenne del posto in sella ad uno scooter è stato fermato dagli agenti, in quanto circolava senza la targa. Alla luce della minore età, la relativa sanzione è stata elevata ai suoi genitori, mentre per lo scooter è scattato il fermo per un mese. Nella vicina Fusignano, in questo caso grazie all’ausilio del ‘targa system’ (il nuovo e sofisticato strumento in grado di rilevare in tempo reale se un’auto in circolazione è senza revisione, assicurazione o addirittura se è stata rubata), gli agenti della Municipale hanno controllato diversi veicoli, tra cui una Volkswagen Golf e un Ford Transit. Entrambe le vetture sono risultate sprovviste della copertura assicurativa obbligatoria ed ai rispettivi conducenti sono stati sequestrati i mezzi. Senza dimenticare la sanzione comminatagli, nella fattispecie pari ad 848 euro ciascuno.
 
Decisamente più ‘salata’ (ben 5mila e 848 euro) la sanzione comminata a Massa Lombarda ad un automobilista italiano di 35 anni. Fermato per un c ontrollo in via Baracca, è risultato che l’uomo non aveva mai conseguito la patente di guida e che l'auto era senza assicurazione. E’ quindi scattato il sequestro del mezzo ed è stata elevata la sanzione che, per l'insieme delle infrazioni, ammonta, come detto, a quasi 6mila euro. Attività di controllo anche a Lugo, dove nella centrale piazza Garibaldi gli agenti hanno fermato un furgone di nazionalità ucraina. Mezzo al cui volante c’era una straniero. Da un controllo del vano adibito al carico delle merci sono emerse irregolarità nelle autorizzazioni relative al trasporto in conto terzi ed è stata quindi elevata una sanzione di 422 euro. Sanzione che, dal momento che l'infrazione era stata commessa con un veicolo straniero, è stata immediatamente pagata in contanti dal trasgressore.
 
Sempre a Lugo è stato sottoposto a controllo stradale un cittadino marocchino residente a Conselice, che circolava alla guida di una Fiat Punto, ma con la patente sospesa a tempo indeterminato, in quanto lo stesso non aveva più alcun punto della patente. Per il nordafricano è quindi scattata la relativa sanzione, che comporta anche la revoca del documento di guida. A Sant’Agata sul Santerno durante un controllo serale gli agenti hanno fermato una Fiat Punto, alla cui guida era un cittadino marocchino di 30 anni, che è risultato positivo all'alcooltest, con un valore di 1,05g/l; anche in questo caso è stata ritirata la patente ed è partita la segnalazione all'autorità giudiziaria.
 
Infine, anche se in questo caso in occasione di controlli effettuati negli ultimi mesi, a Conselice gli agenti della Pm, unitamente al corpo di Polizia locale dell’Unione comunale ‘Valli e Delizie’, nell'ambito del piano di controllo del territorio finalizzato al monitoraggio in entrata e in uscita da Officina dell'Ambiente, situato in via Selice e noto per la produzione del Matrix, hanno sottoposto ad accertamenti centinaia di autocarri, una quarantina dei quali sono stati sanzionati in particolare per inefficienza dei dispositivi di sicurezza, mancato rispetto dei periodi di pausa e tempi di riposo giornalieri.

 
Lu.Sca.