Solarolo, 19 aprile 2017 - “Buonanotte mia piccola aliena”. Così mamma Roberta ha annunciato la scomparsa della piccola Francesca Morini, la sua figlioletta che ad agosto avrebbe compiuto tre anni, affetta da una rarissima malattia, la Sindrome da delezione 1p36, che, nel suo caso, le aveva portato una grave forma di epilessia.

La piccola è venuta a mancare domenica di Pasqua nella sua città di origine, Solarolo. La mamma della bambina all'indomani della nascita di Francesca, alla quale avevano diagnosticato la Sindrome da delazione, aveva, con forza non comune, aperto un blog e poi scritto un libro, una favola, per i genitori dei bambini 'diversi' raccontando la storia della piccola Aliena proveniente dal Pianeta 1p36; Francesca era la 'piccola aliena' proveniente dal Pianeta 1p36 sigla dalla patologia riferito al numero del cromosoma 'anomalo'.

Ieri pomeriggio nella Collegiata si sono svolti i funerali ai quali hanno partecipato una folla enorme. “E' stata mobilitata tutta la comunità -ha detto il sindaco Fabio Anconelli; Roberta, attraverso il grande coraggio di raccontare la vita di Francesca nella sua brevissima esistenza ci ha fatto un grande regalo, facendoci conoscere un mondo che molti non conoscono e che tanti non vogliono vedere. Spero che questo possa essere di conforto per la famiglia”.

Don Tiziano Zoli invece nella sua omelia ieri ha ricordato quanto “questa piccola aliena, nei suoi 32 mesi e sette giorni di vita, abbia sconvolto e riempito la vita di una intera comunità; ogni giorno vissuto da Frenci ci appasionava ci coinvolgeva mescolando il sentimento della pietà e della tenerezza all'impegno e al coraggio quotidiano che ci hanno fatto percorrere strade inaspettate e inattese”.

Anche la cantante solarolese, Laura Pausini, cugina della mamma della bambina, ha lasciato un commento sulla sua bacheca di Facebook: “Questa Pasqua lascia un vuoto gigante nel mio cuore e in molte persone della mia famiglia. Ho una cugina straordinaria, una donna coraggiosa, una mamma per sempre. Sono molto commossa perché non riesco ad immaginare il suo dolore, mi sento come se volessi respirare e non so come si fa. Non posso immaginare come possa essere per lei. Buon Viaggio piccola Aliena Bellissima”.