Ravenna, 4 dicembre 2017 - Dietrofront del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, sulla cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Il primo cittadino, in una nota, scrive infatti che auspica "che il Consiglio comunale decida per la revoca della cittadinanza a Benito Mussolini".

“Nel giorno in cui celebriamo la liberazione di Ravenna dal nazifascismo - si legge nel comunicato del Comune -, si riapre il dibattito relativo alla revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, tema già affrontato nel 2014 dal Consiglio comunale, conclusosi ai tempi con un respingimento della proposta di revoca per rispettabili e tuttora condivisibili ragioni storiche che portavano come motivazione il mantenimento del ricordo come monito".

"Ma oggi più che mai - continua la nota -, con il clima di razzismo, antisemitismo, nostalgia del fascismo che sta dilagando nelle nostre comunità, come chiaramente recenti fatti di cronaca confermano, è necessario mandare messaggi chiari e inequivocabili".