Trieste, 11 febbraio 2018 -  L’Alma Trieste si conferma squadra imbattibile sul proprio campo. Nonostante le assenze di Da Ros e Green, le non perfette condizioni di Fernandez e la partita di un Bowers decisamente sottotono, la squadra di Dalmasson domina un’OraSì Ravenna tutt’altro che arrendevole ma in un momento di scarsa fiducia nel quale la difesa non gira come dovrebbe. Se poi Trieste tira ben oltre il 50% sia da 2 che da 3 punti non c’è partita per nessuno.

Parte però in maniera convincente Ravenna con un Rice come sempre pungente in attacco e Grant pronto fin da subito a raccogliere i suggerimenti dei compagni sotto canestro. Tuttavia Trieste reagisce in fretta all’iniziale 2-6 e risponde coi punti dei “panchinari” Janelidze e Coronica, dimenticati sul pitturato dalla difesa giallorossa. Janelidze firma il sorpasso mentre Coronica allunga a +7 (20-13).
Janelidze dimostra di avere una mano caldissima anche nel secondo periodo. Dopo avere fatto male alla difesa ospite con le penetrazioni, l’Alma trova anche il tiro dalla distanza e colpisce prima con Loschi poi con Baldasso, allungando a +12 (35-23). L’OraSì soffre, ma tenta di restare in scia dapprima sull’asse Raschi-Chiumenti, poi affidandosi ai suoi americani. Tuttavia le triple di Janelidze e Cavaliero la ricacciano a -18 (49-31). Prima della sirena di metà tempo Sgorbati e Rice contengono lo svantaggio con un mini-parziale di 5 punti e si va al riposo sul 49-36.


L’OraSì vive un buon momento al ritorno in campo. Masciadri e Sgorbati colpiscono dall’arco dei 3 punti e Grant dalla lunetta completa il nuovo parziale che porta al 55-48. Tuttavia è in difesa che Ravenna non convince: troppo lo spazio concesso a Janelidze che tira vicino al 100% di efficienza e colpisce ogni volta che ha la palla. Con Baldasso e Cavaliero, anch’essi in giornata di grazia, Trieste scappa di nuovo a +15 al 30’ (72-57).
L’OraSì non ci sta e prova a prendersi l’inerzia della gara. In avvio di quarto periodo confeziona un altro bel parziale con Raschi, Grant e Rice tornando a -8 (72-64), tuttavia Trieste è implacabile dalla distanza e segna altre 5 triple, tutte di Cavaliero e Baldasso, che spezzano le gambe dei romagnoli. La difesa chiude le linee di penetrazione ma i giuliani trovano sempre il modo di colpire da lontano. Chiumenti e Rice sono gli ultimi ad arrendersi, ma le loro sfuriate non danno mai l’idea di poter mettere in discussione il risultato. Vince Trieste 97-79 e per Ravenna si tratta del terzo ko in sette giorni.

Il tabellino

Alma Trieste 97
OraSì Ravenna 79

ALMA TRIESTE: Baldasso 19 (2/2, 5/7), Janelidze 21 (6/7, 3/4), Prandin 4 (2/5, 0/2), Schina 4 (2/2), Deangeli, Coronica 9 (2/2, 1/1), Bowers 10 (2/5, 2/3), Cavaliero 16 (2/5, 4/8), Loschi 5 (1/1, 1/3), Fernandez 3 (0/2, 1/2), Cittadini 6 (2/3, 0/1). All. Dalmasson.

ORASì RAVENNA: Esposito, Masciadri 7 (2/3, 1/5), Giachetti 8 (2/7), Montano 3 (0/2, 1/3), Rice 26 (9/13, 1/3), Vitale ne, Chiumenti 12 (5/9), Sgorbati 8 (1/2, 2/4), Raschi 3 (0/2, 1/1), Grant 12 (4/7). All. Martino

Arbitri: Gagliardi, Costa, Bonfante Note - Parziali: 23-16, 49-36, 72-57. T2: Ts 21/34, Ra 23/45. T3: Ts 17/31, Ra 6/15. TL: Ts 4/5, Ra 15/18. Rimb. 29-30