Ravenna, 6 ottobre 2017 -  A un mese dal via, gli iscritti sono già 3.100. Un record. È quello fatto registrare da Ravenna Runners Club, organizzatrice dalla Global Ports Maratona di Ravenna, prevista il 12 novembre. Alla chiusura dello step del 30 settembre, sono stati registrati infatti 3.100 runner nelle 3 distanze. Nello specifico, raddoppiano gli stranieri e triplicano i partecipanti alla 10.5 km Almaverde Bio, che a propria volta fa il boom di iscrizioni da parte dei ravennati.

Insomma, tutti corrono a Ravenna. È ciò che emerge dall’elevato numero di iscrizioni di Ravenna Runners Club per la Global Ports Maratona di Ravenna. Mancano 37 giorni all’appuntamento e in città si respira già un grande fermento. Ravenna Runners Club ha chiuso la fase delle iscrizioni del 30 settembre, registrando un grande successo. Quasi il doppio per il numero degli iscritti nel 2016 che, di questi tempi, erano 1.700. Sono 501 gli stranieri, suddivisi in 39 nazioni del mondo e, soprattutto, sono triplicati i numeri della 10.5km Almaverde Bio di cui la maggior parte provengono da Ravenna.

Il dato forse più significativo per Ravenna Runners Club è proprio la grande partecipazione di ravennati. Quest’anno gli organizzatori hanno unificato gli arrivi delle tre distanze in un’unica finish line ricca di emozioni per tutti. Una novità che si aggiunge ad un’altra bella notizia: la consegna della medaglia ai primi 2000 (iscritti con quota di 15 euro) alla 10.5 km. Il gioiello in mosaico che caratterizza la Maratona di Ravenna andrà quindi anche a chi si è iscritto alla corsa ludico motoria.

“Siamo riusciti a triplicare gli iscritti alla Almaverde Bio Good Morning di 10,5 km – ha commentato Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club – che quest’anno avrà lo stesso rettilineo di arrivo della maratona e della mezza maratona. Chiunque abbia corso a Ravenna sa che il momento più bello, più atteso è in prossimità del traguardo davanti alla città intera che vuole condividere con il maratoneta la gioia di esserci e di aver raggiunto un importante obiettivo e non è un caso che gli iscritti siano prevalentemente di Ravenna. Siamo orgogliosi perché la città sta dimostrando che ama la sua maratona. L’iniziativa è diventata un vero e proprio evento a 360 gradi, capace di richiamare atleti o semplici appassionati della corsa da tutto il mondo e di entrare sempre più nel cuore dei ravennati, i quali hanno risposto positivamente all'evento con una forte partecipazione”.