Reggio Emilia, 8 ottobre 2017 - Una Grissin Bon sciupona, spesso poco lucida, e con molte amnesie difensive cede in casa alla Vuelle Pesaro, confermando le difficoltà palesate anche ad Avellino in termini di continuità sui 40 minuti. Ottime prove offensive di Cervi, Della Valle e Nevels, ma la partita Reggio l'ha persa in retroguardia.

Partenza equilibrata, con la Grissin Bon spumeggiante in attacco ma allegra in difesa. Al 4' il tabellone recita: 8-6, e Pesaro riesce anche a mettere il naso avanti. Poi si scatena Della Valle (10 punti nel primo quarto) che con due “bombe” consecutive propizia il primo break del confronto che regala ai padroni di casa il +6 (22-16) all'8'.

Chiusi i 10' iniziali sul +4, nel secondo quarto Reggio parte col piede giusto, macinando contropiendi e costruendo giocate spettacolare. I biancorossi ci aggiungono anche intensità difensiva e così incrementano il margine minuto dopo minuto, toccando il massimo al 7' (44-34). Gli ospiti però trovano un Moore inarrestabile e preziose conclusioni da 3 che la portano a ridurre lo svantaggio sino al -2. All'intervallo lungo ci si va sul 53-51 e un Della Valle che ha già messo 18 punti in cascina.

Al ritorno sul parquet la Grissin Bon parte malissimo in difesa, consentendo panieri facili ai pesaresi che tornano davanti: (57-59 al 4'). I  biancorossi però reagiscono in breve e sospinti da un ottimo Cervi firmano un controbreak di 7-0 ripassando a condurre di cinque lunghezze al 6' (64-59). Il resto del parziale sfila all'insegna dell'equilibrio e le due squadre si presentano all'ultimo quarto sul punteggio di 74-72.

La frazione resta in bilico sino all'ultimo minuto e si decide in un concitato finale. A 35 secondi dalla sirena Moore mette il canestro del +2 ospite, Mika ruba poi palla su una incerta rimessa di Wright, lanciando il contropiede del +4 di Bertone. Nevels segna a 15 secondi dalla fine la "bomba" della speranza. Ma poi (sul -3 dopo che Ceron ha subito fallo e realizzato un solo libero) vuole strafare. Tenta una conclusione assurda che viene stoppata, poi commette l'antisportivo che chiude la gara, in un PalaBigi ammutolito.

Mercoledì la truppa di Menetti tornerà in campo per l'esordio in Eurocup a Podgorica, in Montenegro.

 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – VUELLE PESARO 95-102

GRISSIN BON: Mussini 4, Wright 12, Candi 2, Della Valle 24, Reynolds 8, Markoishvili 3, Cervi 17, Nevels 17, Sanè 6, De Vico 2. N.e.: Bonacini. All.: Menetti.

VUELLE: Omogbo 20, Ceron 12, Mika 16, Moore 29, Solazzi , Bocconcelli, Ancellotti 6, Bertone 8, Monaldi 11, Serpilli. All.: Leka

Arbitri: Dino Seghetti, Gabriele Bettini, Guido Giovannetti

Parziali: 26-22, 53-51, 74-72

Note: Tiri da 3: Reggio Emilia 8/27, Pesaro 7/16; tiri liberi: Grissin Bon 15/15, Vuelle 27/37. Espulso Nevels per doppio fallo antisportivo