Reggio Emilia, 14 giugno 2017 - Una Reggiana tosta e generosa si deve arrendere a un Alessandria forse più cinico e deve ammainare il sogno Serie B davanti a 2.500 tifosi giunti a Firenze per spingere la truppa di Menichini. Al Franchi finisce 2-1 per i grigi (FOTO), subito a segno con Gonzalez. La gara dei granata parte in salita ma Cesarini e compagni non paiono scossi, anzi col passare dei minuti riconquistano la fiducia. E’ proprio il ‘Mago’ Cesarini a centrare un incredibile incrocio dei pali sul finire del primo tempo. Nella ripresa c’è da recriminare per un presunto mani di Cazzola non ravvisato dall’arbitro su cross di Marchi, poi è ancora Genevier ad andare vicino alla rete su punizione.

Al 66’ però è ancora Gonzalez a infilare Narduzzo. I granata ci provano fino in fondo e da una triangolazione Sbaffo-Maltese-Guidone arriva il 2-1. Partita riaperta. Ancora Guidone, dieci minuti dopo, manda di poco alto di testa. L’assalto finale non porta a nulla e i granata possono solo raccogliere sotto la curva i cori di ringraziamento dei tifosi. Il sogno Serie B resta tale.

Il tabellino

ALESSANDRIA-REGGIANA 2-1

ALESSANDRIA (4–4-2) Vannucchi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Manfrin; Marras, Cazzola, Branca, Nicco (47’ st Barlocco); Bocalon (18’ st Fischnaller), Gonzalez (45’ st Mezavila) (La Gorga, Piana, Sosa, Nava, Rosso, Sestu, Iocolano, Evacuo). All.: Pillon.

REGGIANA (4-3-1-2) Narduzzo; Ghiringhelli (41’ st Pedrelli), Spanò, Trevisan, Panizzi; Carlini, Genevier, Bovo (24’ st Guidone); Sbaffo; Cesarini, Marchi (31’ st Maltese) (Perilli, Errera, Contessa, Riverola, Mecca, Lombardo). All.: Menichini.

Arbitro: Piscopo di Imperia (Vecchi e Scatragli; IV uomo: Perotti).

Reti: 4’ pt e 21’ st Gonzalez (A), 33’ st Guidone (R).

Note: Espulso Sbaffo al termine della partita per proteste. Ammoniti Cesarini, Bocalon, Cazzola. Rec.: 1’ pt, 5’ st. Angoli: 4-10.

La diretta