Reggio Emilia, 20 aprile 2017 – Ecco le cinque cose selezionate da noi per trascorrere questo fine settimana e il 25 aprile nell’Appennino reggiano.

1) IL FILM
Si parte stasera, giovedì 6 aprile, alle 21, al teatro Bismantova di Castelnovo Monti, con la proiezione del film “Rosso Istanbul” di Ferzan Ozpetek, per il ciclo “Lo schermo bianco – i film del giovedì”. 13 maggio 2016. Orhan Sahin torna a Istanbul dopo 20 anni di assenza volontaria. Come editor deve aiutare Deniz Soysal, famoso regista cinematografico, a finire la scrittura del suo libro. Ma Orhan rimane intrappolato in una città carica di ricordi rimossi. Si ritrova sempre più coinvolto nei legami con i famigliari e gli amici di Deniz, che sono anche i protagonisti del libro che il regista avrebbe dovuto finire. Soprattutto Neval e Yusuf, la donna e l’uomo a cui Deniz è più legato, entrano prepotentemente anche nella vita di Orhan. Quasi prigioniero nella storia di un altro, Orhan però finisce per indagare soprattutto su se stesso, riscoprendo emozioni e sentimenti che credeva morti per sempre e che invece tornano a chiedergli il conto per poter riuscire a cambiare la sua vita. (biglietto: 4 euro, info: 0522 611876).

2) PUNTO NASCITE SANT’ANNA
Per confrontarsi sulla tematica del punto nascite dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti, il comitato “Salviamo Le Cicogne” e il gruppo “Insieme per l’ospedale Sant’Anna” organizzano un incontro pubblico stasera, giovedì 20 aprile, alle 20,30, al Cavolaforum di Cavola (Toano).

3) APPUNTAMENTO LETTERARIO
L’associazione “Liberamente”, in collaborazione con il “Museo di storia della psichiatria di San Lazzaro”, organizza sabato 22 aprile, alle 17, a Castelnovo Monti, a Palazzo Ducale, sala Croce Verde, un incontro con Stefano Mazzacurati, psichiatra e psicoterapeuta, sul tema “Candle in the wind. Psicologia e letteratura di Marilyn Monroe”. L’incontro è patrocinato dal Comune e dalla Biblioteca (info: 366 9868220).

4) DELEGAZIONI DA KAHLA E VORREPPE
Dal 22 al 25 aprile due delegazioni dei Comuni di Kahla (Turingia) e di Voreppe (località francese) saranno ospitate a Castelnovo per una serie di iniziative per celebrare la fine della seconda guerra mondiale in Europa e il periodo di pace e amicizia avviato dalla fondazione dell’Unione Europea. Quest'anno, infatti, per le celebrazioni del 25 aprile, il Comune di Castelnovo Monti ha attivato il progetto “The words of Europe”, legato al dialogo e all'incontro tra Paesi d'Europa, approvato anche nell’ambito del programma europeo “Europe for citizens”, con l’obiettivo di incoraggiare la partecipazione democratica e civica dei cittadini dell’Unione, promuovendo opportunità di impegno sociale e interculturale.
Ecco il programma dal 22 al 24 aprile. Sabato 22 aprile: arrivi al pomeriggio e la sistemazione nelle strutture ricettive; in serata brindisi di accoglienza e pizza al Centro Sociale, in via dei Partigiani.
Domenica 23 aprile: alle 9,30 ritrovo al bivio per Carnola e percorso a piedi fino alla Chiesa di Ginepreto e alla Pietra di Bismantova, accompagnati dagli studenti dell’I.I.S. Nelson Mandela; alle 13 pranzo al Centro pastorale interparrocchiale; nel pomeriggio la costituzione dei workshop “Le parole della costituzione”, “La musica” e “Lo sviluppo sostenibile”; cena e iniziativa musicale.
Lunedì 24 aprile: al mattino visita guidata al Museo della Resistenza di Montefiorino, con due classi dell’I.I.S. Cattaneo - Dall’Aglio e una classe dell’I.C. di Castelnovo Monti; nel pomeriggio, dalle 14,30, workshop; alle 19 cena al Centro pastorale interparrocchiale, a cura degli studenti dell’I.I.S. N.Mandela; dalle 21, al teatro Bismantova, evento finale, dove i gruppi racconteranno la loro attività tra musica, immagini e suggestioni del cammino.

5) 25 APRILE
A Castelnovo Monti il 25 aprile, si celebra la commemorazione della fine della guerra in Europa: alle 9,15 ritrovo in Piazza Peretti, corteo nelle strade del paese e deposizione di corone nei luoghi simbolo della Resistenza, ma anche delle deportazioni in paese (teatro Bismantova, monumento di Monte Bagnolo, monumento alla Donna partigiana e Pietre d’inciampo davanti alle case dei castelnovesi deportati), con l’accompagnamento della Banda Musicale di Felina. Delegazioni partigiane renderanno omaggio floreale ai cippi a Sparavalle, Tavernelle, Peep - Pieve, Villaberza, Gombio. Poi, intorno alle 10, ritorno in piazza Peretti: riflessioni dal “Viaggio della Memoria” a cura degli studenti degli Istituti Scolastici e testimonianze dei partigiani, saluto del Sindaco di Castelnovo Enrico Bini, orazioni ufficiali delle delegazioni di Kahla e Voreppe e consegna delle Costituzioni ai neo maggiorenni. Le celebrazioni proseguiranno anche a Felina: alle 12 ritrovo in piazza e formazione del corteo; alle 12,30 posa della corona al monumento ai caduti; alle 13 pranzo sociale della Liberazione al Parco Tegge. Nel pomeriggio ripartiranno le delegazioni di Kahla e Voreppe.