Reggio Emilia, 5 dicembre 2017 – Nella lite fra due giovani è spuntato un coltellino, subito usato da uno dei ‘contendenti’ per ferire l’altro e mandarlo all’ospedale con una prognosi di dieci giorni.

Inquietante episodio a Cavriago, per fortuna senza conseguenze gravi. Il dissidio era iniziato a scuola – i due frequentano dei corsi di formazione di un centro studi – poi si è inasprito fino a terminare drammaticamente nel pomeriggio di domenica con il ferimento di uno dei due ragazzini.

Entrambi hanno 16 anni, e il feritore è stato denunciato dai carabinieri che sono intervenuti immediatamente per le indagini. Come detto, fra i due c’era già dell’attrito a causa di discussioni avute a scuola, dove a quanto risulta erano volati anche degli schiaffi.

Poi domenica i due si sono ritrovati verso le 17 al bar davanti al centro commerciale «La Pianella». Ed hanno iniziato di nuovo a litigare sempre per futili motivi. Ma questa volta uno dei due ragazzini ha estratto un piccolo coltellino a scatto, ed ha mosso un fendente contro il rivale, che è rimasto ferito ad un gluteo.

Inizialmente il giovane ferito non si era accorto di nulla, forse per la paura o per il desiderio di nascondere tutto anche a se stesso, ma quando ha fatto ritorno a casa, la madre ha notato che sanguinava abbondantemente.

Così ha portato il figlio al pronto soccorso dell’ospedale Franchini di Montecchio, dove i sanitari lo hanno medicato e dimesso con una prognosi di dieci giorni.

Nel frattempo i carabinieri hanno svolto le indagini per fare chiarezza sull’episodio. Sentiti i giovani accompagnati dai genitori, i carabinieri hanno chiuso l’inchiesta con la denuncia nei confronti del giovane che ha sferrato il colpo con il coltellino per i reati di lesioni aggravate.