Cavriago (Reggio Emilia), 13 febbraio 2018 – Noia e voglia di “trasgressione”. Sarebbero questi i motivi che hanno portato alcuni giovani, neo maggiorenni, a trasformarsi in una banda di ladri e vandali, rubando estintori da un condomino di Cavriago, divertendosi poi a spruzzare il contenuto nel vicino parcheggio del centro commerciale Pianella.

La loro azione è stata notata da un passante, il quale ha fornito ai carabinieri utili indicazioni per risalire agli autori del gesto. “Abbiamo sbagliato, è stata una bravata di cui mi pento”. Queste le parole di uno dei due ragazzi finiti nei guai quando si è trovato in caserma, davanti ai carabinieri di Cavriago che gli contestavano gli esiti delle indagini.

Con l’accusa di concorso in furto i carabinieri hanno quindi denunciato due diciottenni del paese che per loro stessa ammissione hanno riferito di aver compiuto una “bravata” con il solo intento di divertirsi. Ma un testimone ha visto tutto e ha segnato pure la targa dell’auto in uso ai giovani, scrivendola su un biglietto lasciato poi all’attenzione dell’amministratore del condominio derubato degli estintori. Da questo importante elemento sono quindi partite le indagini. I diretti interessati, peraltro appartenenti a buone famiglie, convocati in caserma hanno ammesso le loro responsabilità.