Reggiolo (Reggio Emilia), 12 luglio 2017 - Concesso il nulla osta per i funerali di Cristiano Bernardelli, l’architetto di 42 anni, originario di Reggiolo ma che abitava a Correggio, vittima di un incidente in barca avvenuto il 18 giugno sul lago di Como.

Dal primo pomeriggio la camera ardente viene allestita nell’abitazione dei genitori, a Villanova di Reggiolo, in via Lovatino, da dove domani alle 18 partiranno i funerali per la vicina chiesa della frazione. Poi la tumulazione al cimitero di Reggiolo. Stasera alle 20,30 la recita del rosario nell’abitazione di Villanova.

Bernardelli, che lavorava all’ufficio tecnico comunale di Correggio, lascia i genitori Giacomo e Adele, la sorella Barbara, ex sindaco di Reggiolo, la fidanzata Francesca, la nonna, altri parenti e molti amici. Eventuali offerte in sua memoria possono essere destinate al reparto neurologico dell’ospedale di Lecco, dove era stato ricoverato dopo il terribile incidente in barca.