Reggio Emilia, 29 aprile 2017 – La polizia è intervenuta la scorsa notte, poco prima delle 24, in via Bizet a Reggio, dove era stato segnalato un uomo che stava picchiando con violenza una donna. Si è poi scoperto che l'uomo, uno straniero di 32 anni del Burkina Fasu, dopo aver sfondato la porta dell’abitazione della ex compagna, una 26enne sua connazionale, con un calcio, si è introdotto nell’alloggio. Una volta dentro ha aggredito la donna, in quanto lei rifiutava le richieste sessuali dell’uomo. Nell’appartamento c’erano anche i figli minori della coppia.

L’aggressore, apparso in evidente stato di agitazione, è stato accompagnato in ambulanza al Santa Maria Nuova per un consulto psichiatrico. Non rilevandosi i presupposti per il classico Tso, lo straniero è stato arrestato per violazione di domicilio aggravata. Ora sono in corso le procedure per l’allontanamento dell’extracomunitario dall’Italia, essendo scaduto il suo permesso di soggiorno, non rinnovato per i vari precedenti di polizia che risultano a suo carico.