Reggio Emilia, 14 gennaio 2017 - Il processo Aemilia raccontato in un fumetto. L’iniziativa parte dalla «Banda», una rete di 11 associazioni che da Piacenza a San Marino si occupa di cultura della legalità e che già nel 2015 aveva dato alle stampe un «fumetto antimafia» diffuso in oltre 20 istituti scolastici di tutta l’Emilia-Romagna. Ora nella pubblicazione sono state aggiunge ulteriori sette pagine che trattano del maxi-processo alla ‘ndrangheta che si sta svolgendo nel tribunale di Reggio Emilia.

Le tavole, firmate dalla disegnatrice Georgia Vecchione, saranno stampate in oltre 3000 copie, e donate a tutti gli istituti scolastici che ne faranno richiesta all’indirizzo mail mafiesottocasa@gmail.com. «Con la speranza di ampliare, attraverso gli insegnanti, l’humus di conoscenza e cultura antimafia nel territorio», dicono i promotori del progetto.

Il lavoro segue, a distanza di un mese, la messa online del sito «Mafie Sotto Casa», il portale che mappa le mafie in regione, mettendo quindi a disposizione della comunità due strumenti di comunicazione capaci di legare átutte le fasce di età. Il fumetto antimafia e gli altri documenti pubblicati dalla «banda» sono disponibili gratuitamente sul sito www.mafiesottocasa.com.