Reggio Emilia, 11 settembre 2017 - Intermperanze fra le tifoserie in tribuna, l’arbitro chiude il match con cinque minuti di anticipo. Epilogo inusuale per la gara Montecchio-Fontana Audax, in agenda ieri sul campo neutro di Ciano e valida per la seconda giornata del girone A di Promozione, dove sul parziale di 0-3 il direttore di gara Alexei Mardari di Modena ha coronato la sua giornata no emettendo il triplice fischio all’85’ quando in tribuna gli animi fra le tifoserie si erano surriscaldati e temendo per la propria incolumità. Sono volate minacce e qualche spintone fra gli spettatori in seguito a un acceso scambio di vedute per un duro scontro di gioco sul campo dal quale ha avuto la peggio il piacentino Lamberti, vittima di una gomitata sul naso.

La situazione sulla tribuna è tornata poi alla normalità senza l’intervento delle forze dell’ordine o dei sanitari. Visibilmente disorientati, i giocatori hanno provato a riportare la calma: fra i primi ad intervenire il capitano montecchiese Agostino Rabitti seguito a ruota dal collega piacentino Danio Mazzini e dal bomber Roberto Zanaboni.

Tutto ora dipenderà dal referto arbitrale che verrà esaminato mercoledì dal giudice sportivo: non è da escludere nemmeno l’assegnazione di un doppio 3-0 a tavolino se verrà riscontrata la responsabilità di entrambe le squadre e in questo caso a rimetterci sarebbe ovviamente il Fontana Audax che si trovava avanti di 3 reti. Sentenza che si è già registrata in diversi casi, anche a livello di settore giovanile.