San Martino in Rio (Reggio Emilia), 4 ottobre 2017 – Pretendeva l’elemosina, ma con un atteggiamento minaccioso, tanto che diversi cittadini hanno segnalato la situazione al 112. Sul posto, nel parcheggio di un supermercato di via dell’Artigianato a San Martino in Rio, l’altra mattina sono arrivati i carabinieri, effettuando un controllo sull’identità di un cittadino profugo nigeriano. Ma quando sono stati chiesti i documenti, l’extracomunitario ha reagito in modo poco amichevole, aggredendo i due militari, finiti poi in ospedale per medicare traumi per fortuna non gravi, guaribili in una settimana.

Con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale i carabinieri di San Martino in Rio hanno arrestato un 28enne nigeriano, messo poi a disposizione della Procura reggiana. Il giovane africano è risultato profugo in Italia, ma con permesso di soggiorno scaduto di validità. Quando è stato invitato in caserma ha reagito con violenza nel tentativo di sottrarsi al controllo.