Castelnovo Sotto (Reggio Emilia), 4 dicembre 2017 – Si è finto carabiniere per truffare persone interessate all’acquisto di smartphone. Ma è stato denunciato un uomo di 35 anni residente in provincia di Taranto, accusato di raggiri in varie zone d’Italia.

Per rendere più credibile la messinscena – intascava il denaro ma poi non spediva il materiale promesso – aveva associato al profilo WhatsApp, dove veniva intavolata la trattativa di vendita, la foto di un carabiniere.

I militari (quelli veri) di Castelnovo Sotto lo hanno scoperto e denunciato alla magistratura: non solo per truffa ma anche per usurpazione di titoli e sostituzione di persona.

Fra i truffati un cinquantenne abitante a Castelnovo Sotto, il quale aveva pagato 150 euro in cambio di uno smartphone che non gli è mai arrivato.