Rimini, 16 luglio 2017 - Cartoon Club, il festival internazionale del cinema di animazione, del fumetto e dei games, dice 33. Tante sono le edizioni di questo tradizionale evento dell’estate riminese, compresa quella che si celebrerà quest’anno da lunedì 17 a domenica 23 luglio.

Una settimana sola – periodo decisamente ridotto rispetto al passato, d’altronde gli organizzatori sono costretti a fare i conti con un budget non propriamente illimitato – però particolarmente intensa. E poi, in questo 2017, Cartoon club si sdoppia, cioè esce (ma non abbandona) la zona mare, per spingersi anche nel centro storico della città.

La suggestiva, nuova location che va ad affiancare piazzale Fellini, all’ombra del Grand Hotel, è Castel Sismondo. Lì, nell’antica Rocca Malatestiana, il festival ha in serbo tanti appuntamenti stuzzicanti, dagli incontri con gli autori alle letture animate, dai workshop alle proiezioni, il cui tema è ‘Arrivano dal mare’: sullo schermo, tra i lungometraggi, ‘Alla ricerca di Dory’, ‘La canzone del mare’, ‘La tartaruga rossa’ e ‘Ponyo sulla scogliera’.

A Piazzale Fellini il cartellone sarà altrettanto ghiotto, senza dimenticare poi la quattro giorni (dal 20 al 23) dedicata a RiminiComix, la mostra mercato che è cresciuta sensibilmente anno dopo anno.

Non poteva chiaramente mancare quello che ormai è un classico nel panorama di Cartoon club, vale a dire la ‘Cosplay convention’, il raduno di quei giovani (e non solo giovani) che amano travestirsi da supereroi, immedesimarsi nei loro personaggi fantasy preferiti. Un appuntamento che farà convogliare in riviera centinaia e centinaia di appassionati, coraggiosi a sfidare la calura per non dover abbandonare i loro mantelli, gli stivali, le armature.

In spiaggia intanto più di un autore sarà protagonista di ‘Fumetti on the beach’, con i bagnanti che potranno portare a casa disegni, autografi, gadget.

Sempre ricca l’offerta delle mostre. La più intrigante è quella sui Simpson, la celebre famiglia americana nata una trentina d’anni fa. Homer, Marge e figli saranno esposti al teatro Galli, in piazza Cavour (tutta la settimana, dalle 18 alle 23). «Avremo disegni originali delle prime annate», fa sapere il direttore del festival, Sabrina Zanetti, che insieme ai suoi collaboratori ha allestito poi ‘Assassin’s Creed – Il videogioco tra finzione letteraria e ricostruzione storica’ (sempre al teatro Galli), ‘Tolkien tra fumetti e cartoons’ (Castel Sismondo) e, tra gli altri, il curioso ‘I draghi d’Italia’, ancora nella Rocca Malatestiana.

Per il gran finale verrà sfornato pure l’ormai consueto albo ambientato nel territorio.