Santarcangelo (Rimini), 9 novembre 2017 - Appuntamento alla Fiera di San Martino, che entra nel vivo domani con stand gastronomici, l’esposizione di macchine agricole, la veglia in piazza e una serata dedicata a Nino Pedretti. Venerdì 10 novembre la Fiera invaderà piazze e vie del centro: dai 'Food Truck di Beck' in piazza Gramsci ai tanti menu disponibili un po’ ovunque, a partire da piazza Ganganelli con i funghi e i tartufi di Villa Labor, i piatti ricercati di Per Tè Catering, i passatelli del Lavatoio Bistrot, il fungo fritto del rifugio Biancaneve, il pesce al cartoccio e la polenta di C’è Quel che C’è.

All’arena del Campo della Fiera, il ristorante Amarina e il Barrumba si uniscono in Amarrumba, con piatti di pesce e animazioni, mentre lungo via De Bosis, dopo le caldarroste della Caritas, buone e solidali, i visitatori potranno gustare le carni e la ribollita del Toscano e cibi di strada dall’Italia e dal mondo. In piazzetta del Lavatoio ci sarà la polenta di una volta e le specialità de La Bosca.

La Fiera celebra anche il dialetto con un evento in piazza Ganganelli: la Veglia di San Martino si terrà quindi venerdì, alle 21, e sarà dedicata a Pedretti. Sempre in piazza (ore 16,30) ci sarà uno spettacolo di burattini per i più piccoli, proposto dalla compagnia Vladimiro Strinati, mentre la Pro Loco attende i visitatori sotto l’arco con uno stand di gadget dedicati alle corna all’insegna dello slogan 'Fatti un selfie con le corna'.

La manifestazione proseguirà fino a domenica con tantissimi appuntamenti, spettacoli e delizie enogastronomiche.