Riccione (Rimini), 2 gennaio 2018 -  Da domani al 6 gennaio il Palacongressi sarà palcoscenico internazionale della street dance. Con un non-stop di stage, workshop, battle, contest, one-nights e spettacoli prenderà il via l’Hip Hop contest, che vedrà protagonisti 2.500 ballerini di 23 crew n arrivo anche dall’estero, nonché 34 coreografi attesi da tutto il mondo. Tra loro Dylan Mayoral, che lavora anche per Dior e Disneyland, e Javier Ninja, re incontrastato del Vogueing che ha portato la sua danza e il suo stile in programmi televisivi e ballando con Madonna al Super Bowl. Grande attesa per la regina dell’hip hop mondiale, la newyorkese Tweet Boogie e per Achie Burnett guru del Waacking e Voguing,che ispira i ballerini di tutto il mondo.
Sarà un’ulteriore bocccata di ossigeno per gli albergatori che con questo evento organizzato da Idea srl Cruisin’ in collaborazione con Costa Hotels e Comune di Riccione, riempiranno 22 strutture ricettive, registrando almeno 6.000 pernottamenti.

Ad aprire la 23esima edizione, che sarà raccontata per immagini da Little Shao, artista di riferimento di eventi mondiali e ballerini di grandi star come Michael Jackson, Madonna e Usher, domani mattina alle 10 sarà uno stage con i 34 coreografi. Le porte invece si spalancheranno al pubblico alle 12.30 in vista delle gare del Crew Contest. Alle 21 appuntamento al Ceccarini Cafè (sul Lungomare della Repubblica 2) con la Vogue Ball Night, come nei club newyorkesi ci si sfiderà con gli stili più “cool” dell’hip hop.
Appuntamento chiave venerdì 5 alle 21 con il Dance Theatre, spettacolo di danza con le performance dei grandi interpreti internazionali, comeTha Family di Civitavecchia, Motoric Movement dalla Slovenia, il collettivo M.o.b. Squad di Roma e Nsa dalla Francia. Sabato 6 si terranno invece le finali del crew contest e l’assegnazione dei Cruisin Award con montepremi totale di circa 15mila euro.
Il programma completo si può visionare sul sito www.mchiphopcontest.com

Con la partecipazione di Francia, Polonia, Hong Kong, Slovenia e Svizzera, come annuncia il patròn Ennio Tricomi “questa edizione avrà una spiccata valenza internazionale, che con il sostegno del Comune e della Regione Emilia – Romagna s’intende sviluppare ulteriormente i prossimi anni fino a farne una manifestazione di dimensioni mondiali mai raggiunte con la danza urbana e contemporanea”.
Finora, in 22 edizioni animate da 2.000 crew, l’Mc Hip Hop Contest ha intanto registrato oltre 40mila street dancer e la presenza dei maggiori esponenti dell’hip hop nazionale.