Rimini, 18 marzo 2017 - Gli ingredienti per il successo: quattro fratelli con un’idea geniale, e un cuoco di ultima generazione capace di amalgamare sapientemente il tutto. E’ nato così due anni fa ‘Beestrò’, che porta i sapori della Romagna in giro per l’Italia, con piatti di streefood rivisitati in chiave contemporanea. Un’azienda tutta riminese, per un successo di famiglia. «Pensare che siamo partiti con questa avventura quasi per scherzo, per passare il tempo nei mesi invernali, quando non siamo impegnati nella gestione dei nostri alberghi».

Invece ‘Beestrò’ è diventato quasi un secondo lavoro per Tommaso Della Motta e per i suoi fratelli gemelli Giorgia, Giulia e Giacomo. Con il loro camion dei sapori, dotato di cucina mobile e affumicatore, i Della Motta con lo chef Gabriele Sirocco sono già stati al Salone del gusto di Torino, a Vinitaly, a Cheese(Bra). «Ricordo – dice Tommaso, 36 anni, mentre i fratelli ne hanno 28 – il nostro primo evento, nel 2015. Ci siamo presentati con uno sgangherato furgone: fu un disastro. Abbiamo pensato anche di mollare tutto, poi al secondo evento è andata bene e al terzo meglio ancora».

Oggi ‘Beestrò’ viene puntualmente invitato in giro per l’Italia a portare i sapori della Romagna: piadina, pesce e sardoncini, mora romagnola, pollo. «Abbiamo fatto anche il catering per matrimoni e battesimi,  e finalmente debuttiamo nella nostra città, a Rimini, con Giardini d’autore». E grazie alla collaborazione con l’azienda Podere dell’angelo «faremo altri eventi a Rimini». La macchina di ‘Beestrò’ non si fermerà più e «girerà anche in estate, anche se continueremo a gestire i nostri hotel».