Riccione (Rimini), 12 agosto 2017 -  E’ una straordinaria galleria di star, soprattutto del mondo del cinema, la mostra “Shut. Close your eyes”, inaugurata ieri sera a Villa Mussolini. Si tratta di 35 foto di altrettante celebrità che il noto fotografo Adolfo Franzò ha immortalato con il suo obiettivo, mentre sognano, pensano e immaginano a occhi chiusi. E’ un mix di sensazioni, arte ed emozioni che affiorano osservando gli scatti che catturano personaggi del calibro di Robert De Niro, Monica Bellucci, Sabrina Ferilli, Afef, Rudolph Giuliani & wife, Nicole Kidman e, ancora, Fiorello, Pavarotti, Federica Pellegrini, Leonardo Di Caprio, Charlotte Rampling, Hugh Grant e Julianne Moore (FOTO).

Quello di Villa Mussolini, sul Lungomare della Libertà, è un primo step della mostra fotografica realizzata da Franzò e Marlù Gioielli, che dal 15 settembre nel Palazzo Graziani, a San Marino, verrà presentata al pubblico nella sua interezza con 90 fotografie, dedicate anche ad altre star. Come sottolinea Franzò “si tratta di una seconda puntata alla quale ne seguiranno altre, in quella che le sorelle Fabbri di Marlù definiscono: un’operazione da sogno infinito”.

In occasione della mostra, che a Riccione rimarrà aperta al pubblico fino al 27 agosto (ingresso gratuito) è stato pubblicato un catalogo dall’omonimo titolo: “Shut. Close your eyes”, con l’eccezionale introduzione dell’attore Pierfrancesco Favino e gli scatti in esposizione, compreso quelli che sempre a occhi chiusi catturano anche Bernardo Bertolucci, Luca Zingaretti, Alessandro Gassmann , Irene Papas, Massimo Ranieri e Fracis Ford Coppola.

Franzò racconta: “Con le mie fotografie ho spesso cercato di catturare e fissare questi magici attimi “A occhi chiusi”, durante gli shooting con celebrities internazionali e italiane per le più prestigiose riviste nel mondo. Chiudere gli occhi è di partenza un improvviso e istantaneo percorso individuale verso piccoli sogni incapsulati nella nostra mente. Questa emozionante sensazione mi si è quindi sviluppata in 35 anni di fotografie e ritratti, finchè è scattato un irrefrenabile impulso che mi ha portato a raccogliere in un progeetto fotografico, unico e personale, queste imagini orginali, talvolta mozzafiato o soffusamente oniriche, ma di grande impatto muggestivo.

E’ cominciato tutto per caso, ma adesso è diventato un progetto“Shut. Close your eyes”. A Villa Mussolini la mostra di Franzò si affianca a quella di Ciné “Mari di cinema”, allestita nel piano inferiore con foto scattate sul set e location marinare da vari fotografi di scena.