Rimini, 22 aprile 2017 -  Si svolti questa mattina i lavori di rimozione del Dipiù, la barca schiantatasi sugli scogli del porto di Rimini. Nel molo uno speciale pontone che ha rimosso il relitto della barca e lo ha condotto in un cantiere navale. A osservare la scena curiosi e anche i familiari di alcuni vittime (VIDEO). 

Nell'incidente sono morte quattro persone: Alessandro Fabbri, cardiologo 66enne, proprietario della barca, sua figlia Alessia, notaio 38enne, Enrico Martinelli, 68 anni, ex dirigente della Valdadige, tutti e tre di Verona, ed Ernesto Salin, 64 anni, ingegnere originario di Camisano Vicentino. 

BARCAFOTO_22098739_200851

Alla tragedia del 'Dipiù' sono sopravvissuti Luca Nicolis, 39enne titolare del locale 'Bottega del vino' di Verona e fidanzato di Alessia Fabbri, e Carlo Calvelli, 69enne otorinolaringoiatra veronese. Nicolis è già rientrato a Verona dopo aver fatto un sopralluogo, ieri pomeriggio, nel punto dove è avvenuto lo schianto della barca a vela contro gli scogli. Il 39enne è già stato sentito dal magistrato di turno.

image