Rimini, 17 maggio 2017 - Quattrocentomila euro donati al Comune di Cattolica che dovrà destinarli agli anziani che vivono in uno stato di povertà e di indigenza. Una decisione presa da Giovanna Nastro almeno dieci anni fa e che diventa operativa adesso, dopo la sua morte. La donna, originaria di Gemmano, dove oggi alle verranno celebrate le sue esequie, ha quasi sempre vissuto a Cattolica ed è a questa città che ha voluto lasciare questo grande regalo. Quando Giovanna prese la sua decisione il sindaco era Pietro Pazzaglini, in carica dal 2004 al 2009.

«La signora mi chiamò al telefono per fissare un appuntamento – racconta – io non la conoscevo ma lei andò subito al punto: disse che voleva lasciare questa cifra agli anziani poveri della città che non riuscivano a vivere decorosamente. Sulla destinazione era stata molto precisa – prosegue l’ex sindaco –. Disse anche che non voleva fare un testamento perché quello poteva andare smarrito. Voleva fare qualcosa che fosse totalmente sicuro».

Venne allora studiata una formula che potesse soddisfare i criteri richiesti dalla signora Giovanna. «Facemmo un’assicurazione il cui beneficiario era il Comune,naturalmente una volta che la signora non ci fosse più – prosegue Pazzaglini –. Andammo in banca per stipulare l’atto e quando uscimmo io proposi un brindisi, un caffè, ma lei mi disse di no. Preferiva rimanere nell’ombra. Ricordo che disse: ‘Se poi la vedono con me chissà cosa pensano ... meglio di no’».

Giovanna non era nuova a gesti solidali che fossero utili per la comunità: un’altra sua donazione era servita per acquistare un ecografo per l’ospedale. So che non era sposata e non aveva avuto figli, ha alcuni parenti ai quali penso abbia pensato in termini di altri lasciti. Credo che la città debba conoscere la grandissima generosità di questa donna che non voleva nemmeno apparire. Ma ora che non è più tra di noi penso sia giusto che l’intera città le dica grazie». Giovanna Nastro aveva gestito un bar in città, poi gli ultimi anni erano stati piuttosto difficili a causa di gravi problemi di salute. I funerali si svolgeranno questa mattina, alle 10.30, nella chiesa parrocchiale di Gemmano. Giovanna riposerà nel cimitero della piccola e bella cittadina della Valconca.