Novafeltria (Rimini), 13 febbraio 2018 - Guai per una donna di 47 anni, denunciata dai carabinieri di Novafeltria per simulazione di reato. La donna aveva chiesto aiuto alle forze dell'ordine raccontando di essere stata rapinata di notte da un extracomunitario, ma in realtà si trattava di una bugia.

E' successo nell'Alta Valmarecchia, nel Riminese, a Campiano di Talamello. Fin da subito i militari avevano notato anomalie nella ricostruzione della vicenda: la donna aveva raccontato che uno straniero le aveva preso 100 euro, mentre da Novafeltria andava a piedi a Pietracuta di San Leo, riferendo di aver accettato un passaggio da un nordafricano e che lui l'avrebbe schiaffeggiata e rapinata, prima di fuggire a tutta velocità.

L’attività investigativa, coordinata dal capitano Silvia Guerrini, ha permesso di far emergere la verità. "E' molto grave denunciare una rapina non subita per giustificare a qualcuno di non avere più quella somma, senza averne colpa - spiega il capitano Guerrini - si mette in moto un meccanismo di pronto intervento e investigativo di rilievo facendo un danno anche agli altri cittadini oltre alla giustizia, creando allarme sociale”.