Rimini, 14 febbraio 2018 - Un furgone della raccolta rifiuti ‘impazzito’ ha travolto due scooter in sosta e si è fermato contro il Duomo di Leon Battista Alberti. L’insolito incidente - per fortuna senza conseguenze alle persone - è avvenuto ieri mattina intorno alle dieci e trenta. Ad assistervi numerosi passanti allibiti.

La dinamica. Il mezzo, un Isuzu parte della ‘flotta’ della cooperativa sociale ‘La Formica’, utilizzato per la raccolta rifiuti, era stato momentaneamente lasciato dal conducente in vicoletto Battarra, quando si è allontanato di qualche metro per raccogliere rifiuti. La stradina è in lieve pendenza, e il veicolo ha iniziato a muoversi. Il conducente, allertato dalle grida di alcuni passanti, non ha avuto il tempo di stopparlo, e ha assistito impotente alla scena.

Ovvero, all’investimento di due scooter parcheggiati a pochi centimetri dal muro posteriore del complesso del Tempio Malatestiano. Un ‘filotto’ che ha visto uno dei due ciclomotori rimanere illeso (il proprietario l’ha raccolto e se n’è andato senza attendere neppure l’arrivo della polizia municipale per i rilievi). L’altro ciclomotore ha subìto qualche danno. Così come il furgone della raccolta rifiuti, che durante la sua ‘fuga senza conducente’ ha strisciato per alcuni metri il muro di alcune abitazioni. Nella sua discesa stile ‘cavallo scosso’, ha anche rotto un pezzo di grondaia.

Agli agenti, intervenuti per i rilievi di rito, il conducente ha raccontato di aver tirato il freno a mano prima di scendere dal furgone per vuotare un bidone della spazzatura. La municipale ha elevato una sanzione per violazione dell’articolo del codice della strada che regolamenta le modalità della ‘fermata’. «Accertamenti interni per ricostruire quanto accaduto, se ci sia stato un errore umano o un problema al veicolo», vengono annunciati dalla vicepresidente de ‘La Formica’, Mirca Renzetti. Comunque nessun ferito, solo qualche danno. Sarebbe stato paradossale se il Duomo scampato ai bombardamenti fosse rimasto danneggiato da una... formica. C’è un precedente che riguarda un altro furgone della cooperativa ‘La Formica’. Nel 2015 l’allora consigliera comunale Valeria Piccari (FI), uscendo da Palazzo Garampi, venne investita in pieno corso d’Augusto. Il mezzo procedeva in retromarcia, e il conducente non si era accorto della presenza della consigliera, catapultata rovinosamente contro un paio di biciclette parcheggiate sugli appositi stalli, ferendosi alla schiena.