Rimini, 12 agosto 2017 - Un furto in un ristorante e una rapina ai danni di un'anziana. Entrambi avrebbero come protagonista un 27enne brasiliano che è stato arrestato per furto aggravato e tentata rapina aggravata, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Vinicio Cantarini, su richiesta del pm Marino Cerioni.

Il primo episodio è accaduto il 25 giugno scorso quando il ladro è entrato in un locale di Marina Centro, forzando una portafinestra: una volta dentro ha rubato il registratore di cassa con 400 euro. Il malvivente ha agito a volto scoperto e senza guanti ed è stato identificato grazie alle immagini dell'impianto di sorveglianza del ristorante e le impronte digitali. 

Il secondo episodio, invece, risale a 10 giorni fa quando un'anziana è stata minacciata da un balordo a volto scoperto, armato di coltello. La donna, mentre si trovava in casa con la sua nipotina, sentendo suonare il campanello, ha pensato si trattasse di sua figlia e ha aperto la porta trovandosi di fronte lo sconosciuto che le ha intimato di consegnargli tutti i suoi averi, puntandole la lama contro e spingendo l'anziana fino a farla cadere. Ma la donna, notando la portafinestra del terrazzo aperta, è riuscita a rialzarsi e dopo aver afferrato la nipotina ha raggiunto il balcone iniziando a gridare per chiedere aiuto, mettendo in fuga il rapinatore.

Il malvivente è stato individuato dalla polizia sulla base della descrizione dell'anziana e dei rilievi effettuati nell'appartamento.