Rimini, 5 gennaio 2016 - L'ultima recensione porta la data di appena tre giorni fa. Firmata da Roberto F.: «Una parola: unico! Pesce favoloso, piatti unici. Impossibile uscire con la fame. Tutto perfetto. Ci vado da quasi 25 anni e non gli ho mai trovato un difetto».

Peccato che il Lurido di cui favoleggia Roberto sul portale Tripdadvisor sia chiuso da un anno e mezzo, e da allora non abbia più riaperto. Eppure lui, come altri che hanno recensito il ristorante nel cuore del borgo San Giuliano sul celebre sito, ne parlano come se avessero cenato al Lurido in questi giorni. Solo nell’ultimo mese di recensioni così ne sono comparse quattro su Tripadvisor, senza contare quelle pubblicate nei mesi scorsi.

E c’è chi, come Ginevra da Padova, più che una recensione ha lanciato una sorta di appello. «Noi siamo fiduciosi e speriamo solo che la chiusura del Lurido sia temporanea anche se prolungata, per poter di nuovo passare splendide serate gustando la spettacolare cucina di Marisa! Vi aspettiamo con tanta ansia e grande affetto». «Il borgo San Giuliano senza il Lurido non è più il borgo! Ci mancate! Noi vi si aspetta, voi tornate però!», incalza anche Fausto, nella sue recensione pubblicata un anno fa.

MA LE ULTIME comparse su Tripadavisor sembrano scritte come se chi li ha pubblicate fosse andato a cena nel ristorante di recente. E invece il Lurido è chiuso da un anno e mezzo, e al momento è difficile capire quando riaprirà. Tanto che quelle recensioni, secondo molti, puzzano di falso.

«Le ho lette anche io – sorride Franco Corbelli, il titolare dello storico ristorante – Molti sono miei affezionati clienti, forse hanno scritto quelle cose solo perché sperano di rivedere presto il nostro ristorante riaperto...». Corbelli assicura di essere sorpreso anche lui dalle recensioni, e non si sbilancia molto sul futuro.

«Siamo ancora in ferie, ufficialmente – dice – e ci resteremo ancora per un po’. Ma fra un paio di mesi ne riparliamo...». Già perché in realtà l’intenzione è quella di riaprire i battenti. Anche se nel frattempo alcuni componenti della famiglia hanno aperto un nuovo ristorante in centro storico a Rimini, Abocar. Ma il Lurido è sempre il Lurido. E ormai le ferie sembrano davvero finite ai suoi fornelli.