Santarcangelo (Rimini), 14 novembre 2017 - Marco Mussoni, il consigliere del Movimento 5 Stelle di Santarcangelo indagato per uso indebito di carte di credito ha deciso di rassegnare le dimissioni. A comunicarlo è stato lui stesso in serata dopo un vertice col M5s.

“Trovandomi nella situazione di dover giustificare un mio presunto coinvolgimento in un illecito, per il fatto di essere stato legato affettivamente ad una delle persone indagate, credo sia opportuno rinunciare al mio incarico di consigliere comunale, per permettere al Movimento 5 Stelle di poter continuare il proprio lavoro con serenità e dedizione".

Mussoni è coinvolto nell'inchiesta insieme alla compagna e alla sorella di lei. Le due donne sono indagate per furto aggravato. L'accusa è quella di aver prelevato carte e bancomat negli uffici dove fanno le pulizie e averle usate per fare acquisti. Domani compariranno tutti e tre in tribunale, dove si deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio.