Rimini, 10 ottobre, 2017 - Sono stati oltre 300 i controlli da parte dei Nas effettuati in ristoranti, bar, gelaterie, stabilimenti balneari, campeggi e villaggi turistici tra luglio e settembre nella province di Rimini, Ravenna, Forlì Cesena e Ravenna. Il bilancio finale complessivo ha registrato 71 attività risultate irregolari e quattro tonnellate di alimenti sequestrati perché non idonei al consumo, sanzioni per oltre 140mila euro e la chiusura di sei attività, del valore di oltre sei milioni di euro.

In provincia di Rimini sono state ispezionate 48 attività, 13 delle quali sono risultate irregolari. È stata inoltre denunciata la titolare di un hotel, per detenzione di materie prime in cattivo stato di conservazione, 12 operatori sono stati segnalati per carenze igienico-sanitarie, sono state fatte multe per 24mila euro, ed è stata sospesa l'attività di un esercizio pubblico a seguito di carenze igienico-sanitarie e strutturali.