Riccione, 10 settembre 2017 - E’ Serena Dalla Torre la vincitrice assoluta della quarta edizione del Body art festival, quest’anno sul tema a “Un sogno a colori”. Sempre per la Categoria Bodypainting al secondo posto si è piazzata Giulia Giuggiolini, al terzo Alla Krasnova, al quarto Chiara Feliziani e al quinto Julia Barissani.

Il premio della critica è stato conferito a Roberta Gazzetto e quello per la migliore performance all’aerografista riminese Andrea Tamburini accompagnato dalla modella Noemi Amadio, studentessa del Liceo Artistico Fellini-Volta di Riccione. La giuria composta da noti artisti tra i quali Alex Hansen, pluricampione mondiale nella categoria aerografo, e Giusy Campolungo, campionessa europea nella categoria pennello e spugna, per la “Categoria Amatori” ieri sera ha assegnato il primo premio a Jenny Corrò, secondo posto per Stefania Bertaggia, terzo per Vladimir Krasmov (figlio di Alla Krasmov).

La cerimonia di premiazione, presentata da Francesco Cesarini, è stata intervallata dalle applauditissime esibizioni degli allievi dell’Accademia di danza Antonella Bartolacci, che nell’affollato Piazzale Ceccarini hanno fatto esultare la platea. E’ stato l’epilogo della lunga performance che dalle 11 alle 17 di sabato ha animato Viale Dante con venticinque artisti intenti a dipingere i corpi delle modelle sotto altrettanti gazebo tra lo stupore dei passanti. L’evento, organizzato dal Comitato Promo Alba - Via Dante in partneship con Marlù Gioielli, come assicura il presidente, Pasquale Lonero “si ripeterà nel 2018”.