Rimini, 10 marzo 2017 - Azzerati i membri di una fitta rete di spaccio attiva lungo tutto il litorale costiero romagnolo grazie all’operazione antidroga dei carabinieri di Riccione denominata ‘Drug coast’, condotta nelle province di Rimini, Forlì- Cesena e Pescara. 

I carabinieri hanno stroncato un giro di spaccio di stupefacenti con l'esecuzione di otto misure di custodia cautelare - quattro in carcere e quattro obblighi di firma - e un arresto in flagranza.
Le indagini erano partite nel 2013 e avevano portato all'arresto, nel 2014, del gestore di un negozio di sigarette elettroniche che all'interno dell'attività, secondo l'accusa, spacciava stupefacenti.

Dalla rete di contatti di quest'ultimo i militari sono risaliti a un 52enne residente a Pescara che faceva da corriere e riforniva altre quattro persone (tre arrestate ieri all'alba in esecuzione dell'ordinanza) e uno arrestato qualche giorno prima in flagranza perché trovato in possesso, all'interno della sua abitazione, di 80 grammi di eroina oltre a qualche grammo di hashish e marijuana.