Rimini, 8 gennaio 2018 – Il loro comportamento non è passato inosservato ai carabinieri del Nucleo Radiomobile, che si sono insospettiti quando hanno visto un 31enne e un 43enne, entrambi tunisini, confabulare sul lungomare Tintori e poi nascondersi dietro a un chiosco.

I due sono stati infatti bloccati mentre il 31enne cedeva della droga. Il 43enne appena ha capito di essere stato scoperto è subito scappato lungo la spiaggia, ma i militari sono riusciti a fermarlo, trovandolo appunto in possesso della sostanza stupefacente appena acquistata, mezzo grammo di marijuana, e arrestandolo per resistenza a pubblico ufficiale.

In una successiva perquisizione allo spacciatore di 31 anni sono stati trovati addosso altri due grammi e mezzo di eroina ed è finito in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio.
Questa mattina sono stati processati con rito direttissimo e sono stati condannati a 5 mesi con pena sospesa.