Rimini, 14 febbraio 2017 - Bilancio positivo per Aeffe Spa nel 2016. La società di San Giovanni in ha registrato un incremento dei ricavi pari al 4,7% (a tassi di cambio costanti), passando da 268,8 milioni di euro del 2015 a 280,7.

Le vendite sono andate bene soprattutto in Italia (+5,3%), che da sola garantisce quasi il 45% del fatturato, Europa (+6,4%, con Germania e Spagna a fare da traino). Segnali incoraggianti arrivano dal mercato cinese e dai Paesi confinanti, con un balzo del 7,1%. Numeri in crescita anche negli Usa, dove l’aumento è stato quasi del 3%, mentre la Russia ha registrato una lieve flessione (-0,7%).

La società riunisce marchi quali Alberta Ferretti, Philosophy, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier. Nel 2016 i ricavi della divisione prêt-à-porter sono stati pari a 215,8 milioni, registrando una crescita del 4,5% a cambi costanti rispetto al 2015 (+4,2% a cambi correnti). Ammontano a 95,9 milioni i ricavi della divisione calzature e pelletteria.

«Ci sono segnali incoraggianti anche per i prossimi mesi – commenta il presidente Massimo Ferretti - Nell’ultimo trimestre, riscontriamo il buon andamento del canale wholesale e il positivo impatto sul canale retail, grazie anche alla ripresa dei flussi turistici in Europa».