Rimini, 4 maggio 2017 - Auf Wiedersehen Germania. Dopo l’addio di Air Berlin, che fino al 2016 ha operato i voli per Rimini da Berlino, Stoccarda, Dusseldorf e altre città tedesche, l’aeroporto ‘Fellini’ deve rinunciare anche al nuovo collgamento da Francoforte. Il volo, operato dalla compagnia Condor, doveva essere una delle grandi novità di questa stagione. E per Leonardo Corbucci, amministratore delegato di Airiminum (la società di gestione del ‘Fellini’) non c’erano dubbi: i due voli alla settimana da Francoforte, previsti da fine giugno al venerdì e alla domenica, non avrebbero fatto rimpiangere quelli persi con Air Berlin. «La nuova rotta da Francoforte – osservava un mese e mezzo fa Corbucci – ci porterà quasi 8mila arrivi, più di quanto facevano tutti i voli di Air Berlin messi insieme».

Rimini invece non avrà nemmeno i voli da Francoforte. I voli sono stati cancellati anche dal sito del ‘Fellini’, nei giorni scorsi, dopo che la compagnia ha comunicato di voler rinunciare ai collegamenti. Il motivo? La Condor ha deciso autonomamente di cancellare i voli previsti da Francoforte a Rimini, perché le prenotazioni non erano sufficienti a garantire la convenienza dei collegamenti. Lo stesso motivo per cui anche Air Berlin avrebbe annullato le sue tratte, a inizio anno. Di sicuro alla vigilia della nuova stagione turistica non arrivano segnali incoraggianti dal mercato tedesco per la Riviera. «Riteniamo a questo punto – spiega Airiminum – che per la Germania vada fatta un’operazione di sistema slegata dalle decisioni autonome e legittime delle compagnie charter». Un’operazione che possa «coinvolgere tutti gli operatori istituzionali e privati della filiera del turismo. È in quest’ottica che si inserisce il convegno che è stato organizzato il 15 maggio al Palacongressi.

Resta il fatto che per quest’estate, a meno di accordi last minute con qualche compagnia, il ‘Fellini’ non avrà più collegamenti aerei con la Germania. Per portare i turisti qui, dovremo ‘accontentarci’ del treno. Per il secondo anno consecutivo tornerà il treno Monaco di Baviera-Rimini, che partirà da giugno. Ieri c’è stata a Innsbruck la presentazione alla stampa, visto che il treno sarà anche al servizio dei turisti austriaci. «Questo importante collegamento ferroviario – ha osservato ieri la presidente di Apt Emilia Romagna Liviana Zanetti – si inserisce nelle azioni promozionali in atto nei paesi di lingua tedesca, con particolare riferimento al turismo delle famiglie».