Misano Adriatico (Rimini), 10 novembre 2017 - “Sono qui per imparare. Tutto il Paese dovrebbe imparare dalla Riviera romagnola come si fa turismo”. Non promette e non lancia proclami. La visita del segretario del Pd nazionale Matteo Renzi a Misano Adriatico, oggi aveva un altro obiettivo. “Stiamo girando l'Italia per ascoltare”.

Fischi e selfie a Ferrara per Matteo Renzi

Arrivato in stazione alle 9 del mattino ha trovato ad attenderlo il popolo del Pd con le bandiere. I contestatori? Solo una ragazza isolata. Pochi minuti dopo Renzi era nella grande sala dell'autodromo Misano World circuit nella palazzina che ospita i box. Ad attenderlo 250 persone circa, tra cui tanti imprenditori.

Davanti al segretario video e interventi, incluso quello del presidente della Provincia, Andrea Gnassi, volti a raccontare quanto sia importante in termini di presenze turistiche, posti di lavoro e indotto, l'industria della Motor Valley che a Misano ha un autodromo capace di generare 600mila presenze annue e per la sola Motogp, con una ricaduta sul territorio di oltre 70 milioni di euro quando il Mugello in tutto l'anno si ferma a 63 circa, ha spiegato Stefano Bonini di Trademark.

Toccata e fuga a Rovigo / FOTO

“Vorrei che l’Italia imparasse da tutta questa area come si fa a fare turismo – ha ribadito Renzi -. Qui il turismo non è solo ospitalità, è un'esperienza, in questo tutti dovrebbero imparare da voi”. Inoltre: “Vedere nei video lo chef Massimo Bottura che gira con la moto e va a ragionare della ricetta della piada con la signora del chiosco è una cosa che solo in Romagna potevate pensare”. Dunque: “Siamo qui a dire: si copia. Dobbiamo fare ciò che fate voi”.