Rovigo, 17 giugno 2017 - Tragico schianto sulla Romea, a Porto Viro, all’altezza del capannone del Mercato ittico di Donada. Due cittadini del Bangladesh, alle 14,45 circa, a bordo di un furgone Ford Transit bianco si sono scontrati con un camion cisterna rosso che proveniva dalla Slovenia. Sono morti entrambi, uno aveva 37 anni, l’altro 30. I due facevano i mercati come ambulanti, questo era il loro lavoro. Stavano andando con la loro merce a fare un banchetto a Rosa Pineta, la riviera di Rosolina Mare, nel comune di Rosolina. Erano pieni di merce pronta per essere venduta.

Viaggiavano dunque in direzione Venezia. I due ambulanti, Amir e Rana, vivevano a Rosolina, erano sposati ed avevano anche dei figli. Le rispettive famiglie rimaste nel paese di origine, Poco dopo le 14.30 erano di ritorno con il loro furgone pieno di mercanzia dal mercato di Ferrara quando è successo il deflagrante impatto che ha completamente distrutto la parte anteriore del loro furgone, un Ford transit. Secondo una prima ricostruzione, il furgone stava procedendo verso Venezia quando ha sbandato verso destra, finendo sull’erba. Quando l’autista è riuscito a riprendere il controllo del mezzo e riportarlo sulla strada si è trovato davanti il muso il tir. Secondo le prime ricostruzioni avrebbero invaso la corsia opposta ed avrebbero così fatto un frontale con il camion sloveno. L’autista del bilico è rimasto illeso. I due uomini del Bangladesh sono morti sul colpo causa del violentissimo impatto. Alla procura di Rovigo di turno c’era il sostituto procuratore Sabrina Duò che ha disposto il sequestro del Ford Transit, i corpi sono rimasti a disposizione del pubblico ministero. Secondo il crono tachigrafo interno il camion cisterna viaggiava ad una velocità che era nei limiti fissati su quel tratto di strada. L’autista è stato sottoposto alle analisi per capire se fosse sotto l’effetto di alcol o di droghe. Gli esiti arriveranno alla procura nel giro di qualche giorno. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia municipale di Porto Viro, che si è occupata della viabilità, ed i carabinieri. Ma anche molti connazionali dei due commercianti, che sono accorsi appena hanno saputo dal tragico evento. Quello di ieri è il secondo doppio incidente mortale verificatosi in Romea nel 2017. Nel primo, il 19 gennaio scorso, le vittime sono state Daniele Finotti, 59 anni, di Taglio di Po, titolare della Special vetro, e il dipendente Giancarlo Fusetti, 45 anni, di Ariano Polesine.

Anche il loro incidente si è verificato all’interno del comune di Porto Viro. Un furgone si è infilato sotto un bilico per il trasporto di pellet. L’urto è stato fatale: il carico di legna pressata ha preso fuoco, provocando un rogo che nel giro di poco tempo ha carbonizzato i due mezzi. Nello scontro erano stati coinvolti anche un camion e un’auto, finita nel fosso. Il 19 febbraio un altro incidente questa volta tra una moto e un pedone, sulla Romea. Lo scontro è avvenuto attorno alle 17, a Taglio di Po. Sulla moto, una Suzuki, viaggiava, un minorenne. Sia il pedone, sia il motociclista sono di Taglio di Po. Il giovane non ha riportato gravi lesioni. Il 51enne era stato trasportato con l’ambulanza all’ospedale di Rovigo e ricoverato nel reparto di traumatologia, in prognosi riservata.