Rovigo, 5 febbraio 2018 - La commissione medica dell'ospedale di Rovigo  ha terminato la procedura prevista dalla normativa vigente e ha dichiarato il paziente, ricoverato dallo scorso sabato 3 febbraio deceduto. Nonostante la sofferenza del momento, con un atto di grande generosità, la famiglia del paziente ha acconsentito alla donazione degli organi. 

Erano iniziate alle 11 le procedure per l’accertamento della morte cerebrale del 44enne padovano ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia per meningite fulminante da probabile pneumococco.

Le condizioni dell’uomo sono precipitate in nottata.