Rovigo, 3 aprile 2017 - Oltre 4mila atleti sulla linea di partenza. Numeri record per l’edizione di quest’anno della Rovigo Half Marathon, trofeo RovigoBanca. Sono 800 gli atleti iscritti alla mezza maratona da 21 chilometri e circa 3200 i partecipanti alla 10 chilometri e al percorso da 3,5. Dallo sparo dello starter, ci sono voluti quasi 7 minuti per vedere tutti i partecipanti iniziare la propria gara e salutare il numeroso pubblico assiepato lungo Corso del Popolo.

Tantissimo l’entusiasmo e l’agonismo tra pettorine, scarpette e mille sorrisi. Persone di ogni età hanno approfittato dell’occasione per mettere in gioco se stessi e godersi una corsa o una passeggiata in compagnia con familiari, parenti ed amici. Numerose anche le associazioni presenti, tra cui Faedesfa onlus, di Fratta Polesine, ed i ragazzi di ‘Uguali diversamente’. Tanti gruppi di amici si sono poi organizzati proprio per partecipare insieme lungo uno dei percorsi proposti. In tutto questo entusiasmo, anche gli amici a quattro zampe hanno trovato il loro posto. Moltissimi i partecipanti lungo il tracciato da 3,5 chilometri che hanno portato con sé il proprio fedele compagno a quattro zampe per andare alla scoperta del centro. Gli occhi però, passata la prima mezzora di gara, erano già tutti puntati sul trio del Kenia che sin dall’inizio aveva conquistato le prime posizioni. Un finale davvero combattuto quello dei tre atleti che hanno tagliato il traguardo allo scoccare dell’ora e 4 minuti. A strappare il titolo a pochi metri dalla linea di arrivo, Elvis Kipkoech con 1 ora, 4 minuti e 8 secondi. Era seguito da Julius Kipngetic Rono con 1 ora, 4 minuti e 31 secondi. Il compagno di squadra Josphat Kiprotich Tuei è arrivato con il tempo di 1 ora, 4 minuti e 32 secondi.

Più elastica invece la classifica femminile che ha visto vincere la keniana Pauline Eapan con un tempo di 1 ora, 13 minuti e 57 secondi, seguita dalla connazionale Ivyne Jeruto Lagat con 1 ora, 14 minuti e 22 secondi e dall’italiana Sara Bottarelli con 1 ora, 16 minuti e 17 secondi. «Ancora una volta Rovigo ha dimostrato il suo entusiasmo e la sua grinta – è intervenuto l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari poco prima delle premiazioni che si sono svolte sul palco in piazza Vittorio Emanuele II –, organizzando un evento che ha tutte le caratteristiche per diventare una sorta di volano per dare vita e smalro alla città». «Sono rimasto incantato – ha detto l’assessore allo sport di palazzo Nodari, Luigi Paulon – da questa marea di gente che ha invaso la città e da tutti questi bellissimi colori. E’ stata una festa, una festa per Rovigo. Vi aspettiamo per la prossima edizione – il suo saluto verso gli atleti che gremivano la piazza, tappa finale dell’evento –. Non fermatevi e continuate a correre».