Un grande giallo, un classico rivisitato, tanta musica e due prime volte. E’ un mese di novembre avvincente quello del Teatro Duse di Bologna. Il 7 e l’8 novembre si parte con L’Elisir d’amore, la prima opera lirica prodotta dall’Orchestra Senzaspine, Ad alternarsi sul podio come sempre i due giovani direttori: Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani. L’associazione bolognese di musicisti under 35 porta in scena il capolavoro di Gaetano Donizetti con la regia di Ulduz Ashraf Gandomi. Dopo l’opera, dal 10 al 12 novembre torna la prosa con un classico della letteratura gialla e, ormai, del teatro: Dieci piccoli indiani. La storia, scritta da Agatha Christie sarà interpretata, tra gli altri, da Ivana MontiMattia Sbragia e Luciano Virgilio. Dopo Amedeo Minghi il 16, il 17 novembre arriva il primo appuntamento di DUSEracconti – storie di Donne un nuovo percorso che propone un mini cartellone al femminile: Lella Costa porta in scena un nuovo progetto dedicato ad una delle opere verdiane più intense, Traviata. In questo nuovo allestimento verranno eseguite dal vivo le arie più celebri, arrangiate per l’occasione da Roberto Molinelli. La regia, sempre di Gabriele Vacis riproporrà sapientemente quelle pagine famose con intensità e innovazione. Dopo il concerto del violinista Ara Malikian il 22, dal 24 al 26 novembre un’altra grande attrice sarà protagonista, Laura Morante in Locandiera B&B di Edoardo Erba per la regia di Roberto Andò: in un’antica villa che sta per essere trasformata in albergo, Mira si ritrova coinvolta in una strana cena organizzata dal marito con ambigui uomini d’affari. Infine dopo il concerto di Asaf Avidan novembre si chiude con un altro racconto al femminile: quello di Giusy Versace che presenterà il suo Con la testa e con il cuore si va ovunque. Tratto dall'omonimo best seller è il racconto di una donna coraggiosa che ha fatto di un evento drammatico uno stile di vita solare e pieno di energia. Versace porta in scena la sua incredibile storia - partendo dall’incidente che nell’agosto del 2005 le portò via le gambe dal ginocchio in giù – facendone un esempio per tutti, non solo per le persone disabili.


Grande partenza per DUSElive

A novembre, parte subito con una grande offerta il programma di musica dal vivo del Teatro Duse di Bologna, racchiuso nella nuova sezione DUSElive – i concerti. Il 16 novembre si parte con Amedeo Minghi che in occasione dei 50 anni di carriera propone un concerto spettacolo ‘La bussola e il cuore’, basato sulle nuove canzoni contenute nel triplo cd e una scelta di ricerca del suo grande repertorio: L’immenso, 1950, la vita mia, Vattene Amore, I ricordi del cuore e tanti altri. Il 22 novembre toccherà invece al violinista Ara Malikian che ha tenuto concerti solistici con prestigiose orchestre quali Sinfónica di Tokyo, la sinfónica di Bamberg, I Virtuosi di Mosca e tante altre collaborando con grandi direttori d’orchestra tra i quali ricordiamo Mariss Jansson, Peter Maag, Jesús López Cobos, Vladimir Spivakov.Ara ha tenuto concerti in oltre 40 paesi dei cinque continenti. Infine, il 27 a distanza di due anni dall’ultimo lavoro di studio, arriva Asaf Avidan che è pronto a tornare sulle scene musicali con “Study on Falling”, il nuovo album in uscita a novembre ed un tour accompagnato da una nuova band.


A cura di Teatro Duse