Grandi spettacoli per iniziare a teatro un 2018 nel migliore dei modi. Dalla danza con un classico come la Bella Addormentata del Russian International Ballet o Romeo e Giulietta della Ballet Company of Gyor; alla prosa con la leggerezza della Cena perfetta e la genialità di Carlo Cecchi nell’Enrico IV di Pirandello; fino alla musica con Giovanni Allevi, Pfm e Nomadi. E’ il gennaio del Teatro Duse di Bologna, che spente le luci delle feste, si riaccende con la danza in arrivo da Gyor che propone un gioiello intramontabile del balletto classico come ‘Romeo e Giulietta’ il 18 gennaio: un’opera incentrata su tre grandi temi: vita, amore e morte.
Nel weekend del 19 ritorna la prosa con La cena perfetta di Sergio Pierattini con Daniela Morozzi, Blas Roca Rey: In una banlieue di Parigi, il “Girgenti”, piccolo ristorante dalla conduzione scalcinata e familiare, si prepara ad accogliere la quanto mai insperata visita di un ispettore della Guida Michelin. tutto potrebbe cambiare con l’attribuzione delle famosissime stelle, a patto però di realizzare una cena perfetta! Ma non tutto andrà come previsto…
Dopo l’incursione di Serena Dandini con Serendipity - opera buffa che mescola il reading alla musica, “distrurbata” dagli interventi comici di Germana Pasquero – spazio a due grandi come Carlo Cecchi e Pirandello: Dopo i memorabili allestimenti di L’Uomo, la bestia e la virtù (portato in scena nel 1976 con innumerevoli riprese fino alla edizione televisiva del 1991) e Sei personaggi in cerca d’autore (quattro stagioni di tournée teatrale in Italia e all’estero dal 2001 al 2005), Carlo Cecchi torna a Pirandello nel 150° anniversario della nascita dell’autore con uno dei testi più noti del drammaturgo siciliano: Enrico IV. A chiudere il mese e ad aprirne un altro, due gruppi che hanno fatto la storia della musica italiana: la Pfm il 31 gennaio e i Nomadi il primo febbraio. Dal 2 al 4 febbraio, infine, uno spettacolo cult del teatro comico: L’anatra all’arancia con Luca Barbareschi e Chiara Noschese.