Milano Marittima (Ravenna), 1 marzo 2017 -  Da oggi, con la pubblicazione dei coupon su tutte le edizioni del Carlino, e anche sulle pagine web del nostro giornale (clicca qui), inizia ufficialmente la corsa al Carlino d’Oro 2017. L’attesa è dunque finita. La 13° edizione consecutiva della grande iniziativa del nostro giornale assegnerà poi, a metà giugno, a Milano Marittima, nella cornice del MarePineta Resort, l’ambitissimo oscar del calcio giovanile, diventato ormai un appuntamento tradizionale, di forte richiamo.

Con la pubblicazione del primo coupon, e con l’avvio delle votazioni anche sui nostri siti (clicca qui), comincia dunque la maratona per guadagnarsi premi, visibilità, gloria e una serata coi campioni veri. In palio, per i più votati, c’è anche una giornata da vivere da protagonisti nei ritiri delle squadre di serie A, dalla Juventus al Milan, fino all’Inter.

Il Carlino d’oro infatti, oltre ai giurati che settimanalmente vengono intervistati, sceglie sulla base delle segnalazioni e dei voti dei lettori, i migliori giocatori di ogni provincia di diffusione del Carlino per le categorie Esordienti, Giovanissimi, Allievi, Juniores; e per il calcio femminile senza distinzione di età. L’edizione 2016 era stata caratterizzata dall’introduzione – peraltro molto apprezzata –del premio al miglior allenatore. Quest’anno gli organizzatori Mario e Patrick Baldassari, insieme all’ufficio marketing del Carlino, hanno deciso di allargare il cerchio, introducendo la sezione dedicata agli arbitri.

È facile prevedere, sulla base anche del successo registrato nelle precedenti edizioni con decine di migliaia di voti (sia nella versione cartacea, sia nella versione web), che sarà una corsa all’ultimo tagliando e all’ultimo click. La storia del Carlino d’Oro racconta che la serata delle premiazioni organizzata al MarePineta Resort di Milano Marittima diventerà un vero e proprio evento che, negli anni, solo per fare qualche nome, ha visto salire sul palco personaggi come Arrigo Sacchi, Beppe Marotta, Pippo e Simone Inzaghi.

Soltanto per dare la dimensione di ciò che attende i baby calciatori più votati, basta ricordare che, all’edizione 2016, hanno preso parte, fra gli altri, gli ex campioni del mondo di Spagna ’82, Franco Causio, Giancarlo Antognoni e Antonio Cabrini, ma anche il portiere della Roma Morgan De Sanctis, l’arbitro della Can A Michael Fabbri, il club manager del Bologna ed ex rossoblù Marco Di Vaio, l’amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali e l’ex allenatore del Palermo Davide Ballardini.