Ancona, 7 maggio 2018 – Le Bandiere Blu 2018 producono un ribaltone nella classifica delle regioni italiane. Forte di tre new entry, avanza la Campania, che ora occupa il gradino più basso del podio dietro a Liguria e Toscana. Scendono, invece, le Marche, che, complice l’uscita di Gabicce Mare dalla lista della Foundation for Environmental Education (Fee), passano dal terzo al quarto posto.

Le spiagge marchigiane insignite del prestigioso titolo restano comunque tante, cioè sedici (FOTO). A parte Gabicce, infatti, sono state confermate tutte le località premiate lo scorso anno: Ancona, Senigallia, Numana e Sirolo nell’Anconetano; Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto nell’Ascolano; Fermo, Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio nel Fermano; Civitanova Marche e Potenza Picena nel Maceratese; Pesaro, Fano e Mondolfo nel Pesarese.

Località che hanno ottenuto il riconoscimento della Fee per la qualità delle acque di balneazione, ritenute eccellenti in base ai risultati delle analisi svolte negli ultimi quattro anni dall'Agenzia regionale per la Protezione ambientale. La cerimonia di premiazione si è svolta stamattina a Roma nella sede del Cnr alla presenza dei sindaci.

BANDIERE BLU 2018_OBJ_FOTO_30912196