Giornate Fai d'autunno sabato 12 ottobre e domenica 13 ottobre
Giornate Fai d'autunno sabato 12 ottobre e domenica 13 ottobre

Ancona, 9 ottobre 2019 - Tornano per l’ottava volta le ‘Giornate FAI d’Autunno’, l’iniziativa del Fondo per l’ambiente italiano che sabato e domenica permetterà di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutta Italia. Un weekend unico, irripetibile, che toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi «Ricordati di salvare l’Italia», attiva a ottobre.

Saranno due giorni per sfidare la capacità dei cittadini di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda. Saranno tantissimi i giovani del Fai ad accompagnare i partecipanti lungo i percorsi tematici espressamente ideati per l’occasione, con l’obiettivo di trasferire il loro entusiasmo ai visitatori. Itinerari a tema, da percorrere per intero o in parte, che vedranno l’apertura di palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, botteghe artigiane, musei e interi borghi.

Giornate Fai, i luoghi aperti nelle Marche

Nella provincia di Ancona sono quindici i siti visitabili. Domenica (ore 10-12.30 e 15.18) il capoluogo propone il Museo tessile in via Cialdini e il Laboratorio artigiano «La Congrega» in via degli Orefici. Nel corso di 40 anni di attività, con un paziente lavoro di ricerca la Congrega ha acquisito una ampissima raccolta di circa 3.000 oggetti. A Osimo, sabato (ore 15-18) e domenica (ore 10-12.30 e 15-18) si potrà visitare la Cattedrale di San Leopardo, costruzione risalente all’ VIII secolo realizzata sopra l’antico tempio pagano dedicato a Esculapio e Igea.

Loreto partecipa con l’Antica Spezieria della Santa Casa, che sarà aperta domenica (ore 10-12.30 e 15-18). L’importanza di questo luogo è testimoniata dalle 550 maioliche di fattura urbinate conservate presso il Museo Pontificio della Santa Casa. Al termine della visita, infatti, sarà possibile ammirare alcune delle maioliche originali conservate nel museo. Due i siti che si potranno ammirare a Fabriano, sabato (ore 15-18) e domenica (ore 9.30-12.30 e 15-18). Si tratta della Cattedrale di San Venanzio, con la cappella dell’Annunziata, e il Monastero di San Romualdo, appartenente all’Ordine delle clarisse cappuccine.

Due anche i luoghi protagonisti a Sassoferrato: la chiesetta di San Pietro e la chiesa e il convento di Santa Maria della Pace. Appuntamento per sabato (ore 15-18) e domenica (ore 9.30-12.30 e 15-18). Senigallia ‘offre’ il suo Palazzetto Baviera (domenica, ore 9.30-13 e 15.30-18), mentre Castelleone di Suasa partecipa con il Parco Archeologico Regionale della Città Romana di Suasa (sabato ore 15-18 e domenica ore 10-12 e 15-18). Infine c’è Morro d’Alba, di cui domenica (ore 10-17)si potranno scoprire le chiese di Santa Maria di Marciano, San Benedetto, San Gaudenzio e Santi Simone e Giuda.