Osimo, 16 maggio 2018 - L'undicesima tappa del Giro d’Italia è arrivata oggi a Osimo (FOTO) e salutata da diecimila persone ha visto Simon Yates in maglia rosa. Il britannico della Mitchelton-Scott ha vinto per distacco e rimpinguando il proprio vantaggio nella classifica generale. Secondo l'olandese Tom Dumoulin.

GIRO_31134509_174027

Il percorso, 156 chilometri, si è snodato fra l’Umbria e le Marche dove i corridori hanno scalato il muro di Filottrano, in onore di Michele Scarponi (VIDEO) e nel finale le strade interne di Osimo. La tappa si è disputa su strade di media dimensione e con un manto stradale a tratti usurato.

La fuga più lunga: 350 chilometri e niente vittoria

 

GIOVEDI' - La partenza verso Imola, dodicesima tappa, avverrà da piazza del Comune a Osimo alle 12.05 per proseguire verso corso Mazzini, via Matteotti, largo Trieste, le vie Guazzatore e d’Ancona e l’Aspio per arrivare alla Montagnola di Ancona alle 12.30 e imboccare la Flaminia verso Falconara Marittima, Marzocca e Senigallia. Il centro storico osimano rimarrà chiuso dalle 8.30 alle 13.30 mentre le altre strade saranno subito riaperte dopo il passaggio della corsa.

Il Coc è stato allestito in Comune e la municipale ha risolto il problema dell’arrivo delle derrate ai locali e dell’assistenza domiciliare ai residenti che ne hanno bisogno. Ci sarà anche una Potes aggiuntiva con medico e infermiere e volontari appiedati oltre all’automedica dell’ospedale. Le vie Guasino e Marcelletta fungeranno da vie di uscita e di emergenza così come via Cialdini usata anche dai carabinieri. Anche Ancona e Falconara si sono attrezzate per affrontare il Giro d’Italia che spesso attraversa le due città costiere.

Tappa 1