Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Serra San Quirico, la carica dei 5mila al Paese dei Balocchi

Centinaia di ragazzi ogni giorno per gli spettacoli itineranti di attori, clown, acrobati, funamboli e balocchi

Ultimo aggiornamento il 2 agosto 2018 alle 20:07
Tradizioni e innovazione

Serra San Quirico (Ancona), 2 agosto 2018 – “Cosa si deve portare Pinocchio su Marte?” “Cioccolata, razzi, fatine e pupazzi”. Sono i messaggi WhatsApp dei bambini-Lucignolo al burattino di Collodi raccolti in occasione del Paese dei Balocchi a Serra San Quirico. Un’edizione record con oltre 5mila presenze in tre giorni.

Il celebre burattino di Collodi è stato protagonista della manifestazione dedicata all’infanzia che si tiene da 22 anni ogni estate a Serra San Quirico. Centinaia ogni giorno i minorenni che hanno preso parte alla rassegna nel suggestivo borgo medievale trasformato in un luogo magico, tra le stradine chiuse al traffico e animate da attori, clown, acrobati, funamboli e balocchi. Tra i tanti giochi proposti ai bambini dall’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata che organizza la rassegna in collaborazione con il Comune di Serra San Quirico, anche l’invito a scrivere a Pinocchio in partenza verso Marte.

Una selezione di messaggi scritti dai piccoli Lucignoli sono stati pubblicati al link http://atgtp.it/il-paese-dei-balocchi-2018/ con le immagini di Cristina Duca. L’evento, dal 1996, richiama ogni estate nel comune medievale migliaia di bambini e ragazzi che possono scoprire la magia del gioco grazie ad animatori e teatranti, con punti di animazione professionali dislocati nei suggestivi spazi del centro storico trasformati nella pancia della balena e nell’antro di mangiafuoco.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.