Il manifesto di Mosciolando
Il manifesto di Mosciolando

Ancona, 18 giugno 2019 - E’ giunta alla sua quattordicesima edizione, l’attesissima manifestazione di inizio estate Mosciolando, organizzata dalla Condotta Slow Food Ancona e Conero, che si svolgerà, dal 20 al 23 giugno prossimi a Portonovo. La serie di eventi, patrocinati dal Comune di Ancona, è stata presentata nella giornata di ieri, nell’affascinante cornice del giardino di Torre De Bosis dove il Fiduciario della Condotta, Roberto Rubegni, ha tenuto a sottolineare che: “Mosciolando rappresenta una manifestazione unica nel suo genere, un momento di incontro tra quanti amano l’ambiente stupefacente della Riviera del Conero, desiderano conoscere gli aspetti scientifici legati alla biodiversità del nostro territorio e apprezzare la buona cucina legata al mosciolo selvatico.

Al Passetto giovedì 20, alle ore 18.30, ci sarà in spiaggia una degustazione dei moscioli abbinati ai vini bianchi del Monte Conero. Durante l’evento sarà presentato il progetto Museo del Mare con storie e aneddoti legati alle grotte e poi a sera il concerto di Andrea Giuliani. Venerdì 21 giugno, alle ore 11, nella terrazza del Fortino Napoleonico, il convegno: “La piccola pesca costiera marchigiana tra problemi e prospettive”. Interverranno Massimo Bernacchini di Slow Food Italia, Simone Cecchettini di Lega Pesca Marche, Emanuela Fanelli, della Politecnica delle Marche, lo chef Moreno Cedroni e Tonino Giardini di Impresapesca Coldiretti.

Venerdì 21 alle ore 17, nella spiaggia Bonetti, moscioli selvatici e vino in riva al mare, e alle 18, nel capanno del pescatore Sandro Stecconi, accanto alla Torre, l’evento “Storie, tutela e valorizzazione dei luoghi e dei personaggi di Portonovo incontrando i protagonisti” e poi aperitivo con i moscioli e il verdicchio della Cantina Vignedileo. In serata la tradizionale cena sotto le stelle di Slow Food Ancona e Conero al ristorante Emilia con la consegna del Mosciolo d’oro che ogni anno viene attribuito ad un personaggio che ha contribuito alla valorizzazione di Portonovo. Sabato 22 giugno, alle ore 11, nella spiaggia della Cooperativa Pescatori, “Pescati e mangiati”, degustazione di moscioli selvatici appena scaricati dalle barche e subito cotti abbinati ai vini bianchi del Monte Conero. Alle ore 18, nel giardino della Torre De Bosis, il “Laboratorio del gusto” con lo Chef Marcello Nicolini: “La Malvasia della Cantina Moroder, antico vitigno autoctono del Conero, alle prese con un nuovo piatto a base di moscioli selvatici.”

La mattina di domenica 23 giugno, la gara di batane con il via alle ore 9 dalla Cooperativa Pescatori. La manifestazione si concluderà al Poggio, dalle ore 17 in poi, con la degustazione dei moscioli selvatici abbinati ai prodotti enogastronomici del Conero. Si potrà visitare, con guida, la chiesa medioevale di Santa Lucia, una delle più antiche dell’anconetano, e il Museo delle Arti e dei Mestieri. Per tutti i quattro giorni i ristoranti di Portonovo, aderenti all’iniziativa, prepareranno particolari aperitivi a base di moscioli selvatici. Info e prenotazioni 3355315621