Il Settecentesco teatro Pergolesi
Il Settecentesco teatro Pergolesi

Jesi (Ancona), 11 luglio 2018 - . Ripartono sabato le visite teatrali animate per famiglie nel Massimo jesino. A guidare il pubblico sarà un’esperta di didattica teatrale ed una divertente Serpina pergolesiana. Condurranno i visitatori alla scoperta delle storie e dei segreti “dietro le quinte” del teatro Settecentesco. Durante la visita, una educatrice Sara Agostinelli - ed una animatrice, Giulia Quadrelli, condurrannom il pubblico per circa un’ora e mezza nei vari luoghi del Teatro, dando preziose informazioni su due grandi maestri della musica marchigiana, Giovanni Battista Pergolesi e Gaspare Spontini, sui segreti del dietro le quinte e sulla storia di uno dei teatri più importanti delle Marche.

Sei le tappe: Foyer, sala, ridotto, sartoria, camerini e palcoscenico. Il progetto, promosso dalla Fondazione Pergolesi Spontini, nasce dalla tesi di specializzazione in Comunicazione e Didattica dell’Arte di Sara Agostinelli. Le visite si terranno sabato e domenica prossima alle 21, sabato 28 e domenica 29 luglio, stessa ora. Sono 220 anni di attività teatrale ininterrotta e due titoli ministeriali (per il Festival Pergolesi Spontini e per la Stagione Lirica di Tradizione) che fanno del Teatro Pergolesi di Jesi un importante centro culturale e un luogo di estrema rilevanza nel patrimonio storico artistico della Regione Marche. Inaugurato nel 1798, è un teatro all’italiana con platea, tre ordini di palchi e un loggione.
Un luogo suggestivo e magico con ricche decorazioni pittoriche neoclassiche e arredi scenici originali. Ogni anno, oltre 50mila spettatori e visitatori ne varcano l’ingresso, ma pochi hanno davvero l’occasione di poterlo conoscere anche nei suoi spazi più nascosti, solitamente utilizzati dai soli artisti e dagli “addetti ai lavori”.  Biglietti (da 4 a 6 euro, gratis per bambini fino a 6 anni), fino ad esaurimento posti: 0731 206888.